Risultati delle partite del weekend 17-18 novembre 2018

Splendida giornata per i nostri colori. Tutte le nostre squadre in campo ottengono risultati eccellenti, dalle piccole furie delle primissime categorie (impressionante la determinazione dei nostri Under 6 e Under 8) alle belle affermazioni di Under 16 e Under 18, per giungere alla seconda vittoria (prima in trasferta) dei Seniores, che risollevano vistosamente la loro situazione in classifica.

Under 6

Torneo di Crema: diario di campo
Ore 7 Sveglia domenicale e ritrovo dell’ Amatori Union a Crema per torneo under 6.
Ore 9 L’estate di San Martino è decisamente finita, per tutti oggi, il primo avversario è il freddo, i nostri piccoli guerrieri sfoggiano in campo il baffo del Movember solidale alla sensibilità verso la ricerca per i problemi di salute maschile.
Ore 10 i nostri si schierano e danno inizio alle danze, nel frattempo nella tifoseria genitoriale si discute su quando sia lecito sdoganare il primo boccale di bionda..chissà chi farà da spartiacque… l’aria profumata di krauti e salamelle ci ricorda che il terzo tempo è parte integrante del nostro amato sport.
Ore 10.35 il torneo prosegue, i nostri guerrieri si sono distinti, viene loro ricordato che c’è sempre un solo e unico vincitore: il Rugby! Ottimo di principio, ma poi prevale lo spirito del nostro sport e i nostri AU conquistano il torneo (anche se non esiste una classifica ufficiale). Alessia docet e supporta i nostri eroi. Protagonisti assoluti Paul e la nostra wondergirl Violetta, elementi trainanti del team Amatori. Evento da segnalare la prima meta del nostro vichingo Massimo! Piano piano si riveleranno tutti; la meta è sempre un traguardo emozionante per questi piccoli campioni.
Quattro sintetici dati :
Au- Gussolengo 10-1
Au-Asr 2 8-0
Au-Asr 1 12-2
Au-Crema 10-0
…Urlo spartano , spirito di gruppo e le nostre tribù scatenano sempre l’inferno! (Arianna Greco, mamma di Leone Storia)

Movember U6

IMG_20181118_103350 IMG-20181118-WA0003

 

Under 8

Torneo di Crema – La U8 AU si presenta a Crema in forze: quasi 30 atleti divisi in tre squadre. E’ la rappresentanza più numerosa, neanche la squadra di casa ha tanti bambini in campo. E’ una bella giornata di sole, ma l’aria è piuttosto fresca. Si nota subito con piacere la griglia delle salamelle, che alle 9 è già in funzione. I bambini entrano in campo con vistosi baffoni disegnati sul viso per l’iniziativa di Movember Foundation. Il torneo è organizzato con due gironi di 5 squadre, il girone 1 con le squadre composte da giocatori esperti e il girone 2 per le squadre con atleti “neofiti”. Noi abbiamo nel girone 1 la AU1 guidata da Manuela e la AU2 allenata da Franz , mentre Marco si prende cura dei “piccoli” della AU3 nel girone 2. E subito si comincia. Nel girone 1 la AU1 di Manuela vince agevolmente contro il Gossolengo per 6-1, mentre la AU2 di Franz strapazza un po’ la squadra di casa, il Crema 1, con un perentorio 9-1. Le urla di Franz si sentono distintamente anche dagli spalti: “in lineaaa”. Nel girone 2 i piccoli della AU3 guidati da Marco fanno altrettanto, battendo per 7-1 la seconda squadra di casa, il Crema 2. Pochi minuti e siamo già alla seconda partita. La AU1 di Manuela affronta l’ASR1. Partita da sempre molto sentita sia dai bambini che dalla tifoseria. Ed infatti è una delle partite più equilibrate e combattute del torneo, ma alla fine l’AU prevale per 5-4. La AU2 di Franz regola invece in tutta tranquillità il Gossolengo per 8-2. Ma Franz incontentabile continua a gridare. Stavolta l’urlo è: “lo spazioooooo”. Nel girone 2 anche la AU3 di Marco, con le pettorine gialle per non confondersi con le maglie simili degli avversari, vince per 3-2 contro il San Giuliano. E arriviamo alla terza partita. Questa volta è la AU2 di Franz ad affrontare i rossi della ASR1. Sul parziale di 5-0 i nostri forse si rilassano un po’ consentendo una parziale rimonta agli avversari che però non vanno oltre il risultato finale di 5-3 per noi. Franz cambia ancora grido di battaglia. Stavolta da bordo campo si sente : “schieraaa”. Sull’altro campo la AU1 di Manuela infligge una seconda sonora sconfitta alla squadra di casa per 6-1. Nel girone 2 arriva invece la prima battuta d’arresto per la nostra AU3 che perde 2-6 contro la ASR2. Ultima partita. E’ Derby AU1 – AU2. Ma è tutt’altro che una amichevole. Le due squadre si affrontano per il primo posto del girone, entrambe imbattute. Franz incita i suoi, in pettorina gialla, con un amorevole: “buttali giù tuttiiiii”. Alla fine è la AU1 a vincere di misura, 5 a 4. Comunque per AU primo e secondo posto nel girone 1. La AU3, che perde l’ultima partita contro il Gerundi Rugby di Paullo, si piazza buona terza nel girone 2. Un risultato complessivo sicuramente lusinghiero per i nostri colori, a testimonianza del grande lavoro svolto dai tecnici e dagli accompagnatori che seguono i nostri bambini. A parte il risultato, bisogna anche dare atto alla società ospitante che è stato davvero un bel torneo, con squadre di un certo livello e soprattutto molto ben organizzato. Le partite si sono susseguite senza tempi morti, consentendo ai nostri atleti di fare onore al terzo tempo in perfetto orario di pranzo. Sembra che davvero in pochi abbiano rinunciato al bis. Lupetti in campo e lupetti a tavola . AUUUUU. (LM).

Under 16

Girone Élite: Rugby Bergamo 1950 – Amatori Union Rugby Milano  7-67      (mete 1 -11)

Girone 5: Amatori Union Rugby Milano – ASR Milano          22-12      (mete 3-2)

Partita girone élite  – Quarta giornata del girone 1 del campionato U16, si riprende dopo due domeniche di riposo, dopo l’ultima vittoria ottenuta in casa con molta sofferenza, si ricomincia da Bergamo, consapevoli di dovere dimostrare qualcosa in più rispetto al passato. Primo tempo subito con l’acceleratore abbassato per i nostri, che prendono in mano la gara sin dalle prime battute della partita, sono molto fluidi e disinvolti questa volta, a dispetto delle altre partite i trequarti vengono ben innescati e le corse dei nostri finisher si rilevano letali per i nostri avversari. Si va al riposo con un risultato largo nei nostri confronti, 36 a 7, a dimostrazione della nostra supremazia in campo. Il secondo tempo è la fotocopia del primo, i ragazzi sono padroni del campo e superiori in ogni fase del gioco. Si succedono i cambi, tanti, panchina lunga in questa giornata, non cambia nulla in termini gioco, facciamo altre mete, anche con gli avanti, finisce 7 – 67, per noi. Partita che forse non forgia la squadra, data la poca “resistenza” degli avversari, ma che fa morale. In ogni caso, bravi ragazzi, altri cinque punti messi in cascina per l’inverno. Forza AU! (Paolo)

Partita girone 5 – Terza partita di Campionato per la U16 che gioca nel girone territoriale. Si gioca al Crespi con ASR, è derby! La partita si annuncia equilibrata, entrambe le squadre hanno in campo quasi solo giocatori alla prima stagione in U16. Iniziamo determinati, entriamo nei ventidue avversari e andiamo in meta: 7-0. Nei successivi venti minuti si gioca nella nostra metà campo. La palla è sempre in mano ad ASR. Difendiamo bene, non facciamo avvicinare gli avversari all’area di meta, ma quando conquistiamo in possesso siamo indisciplinati, e lo perdiamo. Alla prima occasione utile superiamo il centrocampo, e con tre passaggi rapidi andiamo in meta. 12-0. Si torna nella nostra metà campo, e dopo parecchie azioni ASR riesce ad andare in meta. Il primo tempo si chiude sul 12-7. Il secondo tempo si gioca a fasi alterne nelle due metà campo. La partita è equilibrata. Le due squadre sono speculari: buon gioco alla mano, buone difese, parecchi errori di gestione. Andiamo in meta. 19-7. Difendiamo bene, e su un ribaltamento di fronte abbiamo un calcio di punizione in posizione troppo favorevole per non sfruttarla. 22-7. Siamo oltre il doppio break, e la partita scivola verso la conclusione. ASR riesce ad andare in meta, ma la partita ormai è finita, si conclude sul 22-12. Oggi AU ha messo in campo una miglior organizzazione di gioco, e ha fatto meno errori rispetto alle precedenti uscite. Determinante è stata la miglior capacità di concretizzare rispetto all’avversario. Andiamo avanti ! Alè AU ! (Davide)

 

Under 18

Amatori Verbania Rugby – Amatori Union Rugby Milano     19-29    (mete 3-4)

Il calendario Under 18 prevede la trasferta a Gattico. Iniziamo bene la partita. Andiamo subito in meta. Il Verbania non ci sta. Mette in campo la grinta che gli è mancata nei primi minuti, e si assesta nella nostra metà campo. Difendiamo bene, e non permettiamo di concretizzare una lunga azione sui nostri cinque. Recuperiamo palla ma siamo indisciplinati. Perdiamo il possesso e il Verbania va in meta. Torniamo di là, facciamo un po’ di errori, sarebbe necessaria una maggior disciplina, ma andiamo in meta. Il Verbania torna nella nostra metà campo. La nostra difesa non aspetta, ma sale. Alla prima salita non ben eseguita lasciamo un buco, e il Verbania va in meta. Il primo tempo si conclude 12-12. Il secondo tempo inizia con un calcio di punizione per noi. Lo sfruttiamo: 12-15. Il Verbania viene nei nostri ventidue, recuperiamo palla, e con rapida azione, finalmente senza errori, andiamo in meta: 12-22. Ci sono continui cambi di fronte. All’arbitro non sfugge la nostra indisciplina, e il Verbania va in meta. I ragazzi AU non ci stanno. Torniamo di là. Andiamo in meta e solo il fischio finale ci impedisce di farne un’altra. Finisce 19-29. Alè AU! (Davide) Qui   qui   le foto di Max Lazzerini

 

Seniores

Amatori Rugby Genova – Amatori Union Rugby Milano        5-29  (mete 1-4)

Bella vittoria in trasferta (la prima della stagione) per i nostri, con tanto di bonus. Dopo un inizio di campionato in salita, con le prime quattro giornate spese ad affrontare quattro delle cinque squadre più accreditate, i nostri sono riusciti a rialzare la testa: l’augurio è che comincino a prenderci gusto! Vero è che, sulla carta, l’avversario di questo turno poteva sembrare uno dei più malleabili: ma le partite non si giocano sulla carta, e va dato atto ai simpatici e generosi genovesi di aver combattuto su ogni pallone con la massima determinazione. La partita si è orientata da subito sulla strada che porta a Milano, e tuttavia i nostri, spreconi come al solito, in certi casi si sono complicati la vita con un eccesso di fretta, e hanno dovuto sudare alquanto per portarsi a casa, con la quarta meta, il sospirato punto di bonus: meritato senz’altro, ma anche agevolato dall’inesperienza dei padroni di casa, neopromossi in B, e da quell’imponderabile che nelle partite di rugby reclama sempre il suo spazio. Va detto però che nella nostra squadra iniziano a vedersi chiare alcune soluzioni: molti giocatori stanno entrando in una buona condizione atletica e mentale, alcuni ruoli iniziano a definirsi in modo nitido, una strategia di gioco prende a delinearsi con sempre maggiore persuasività. La prossima partita ci vedrà al Crespi alle prese con una vecchia conoscenza, il Rugby Varese, sul cui campo festeggiammo due anni fa la promozione in B, e che di sicuro avrà con noi qualche rivincita da prendersi: quindi non abbassiamo la concentrazione e prepariamoci ad un’altra battaglia. Forza ragazzi, avanti così!

Genova - AU

Genova - AU 2

Rugby Genova AU

Qui le foto della partita dalla pagina Facebook di Amatori Genova Rugby; qui le foto di Maria; qui un articolo sulla partita, da Rugby totale; qui le notizie ufficiali del campionato di serie B, dal sito FIR.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *