Risultati delle partite del weekend 13/14 gennaio 2018

Weekend agrodolce: sconfitte ancora la prima squadra (ancora una volta con un improvviso crollo nel finale) e la Under 18 (però con significativi progressi rispetto al match di andata), mentre la Under 16 nel girone di élite si prende un’altra splendida soddisfazione andando ad espugnare il difficile campo del CUS Torino nella “bella” sui tre incontri, a ribadire che il barrage perso a settembre all’Albonico ai nostri non era proprio andato giù…

Under 16

Cus Torino – Amatori Union Rugby Milano 0-19 (mete 0-3);      qui le foto di Francesco Spagnolo, qui le foto di Max Lazzerini, e anche qui, per client filtrati da proxy.

Con la ripresa dopo la lunga pausa natalizia inizia il girone di ritorno del campionato U16 élite. AU torna a Torino, a casa del CUS. I ragazzi sono concentrati ma sereni, non c’è tensione. La partita inizia subito intensa ma sostanzialmente equilibrata. Il gioco si sviluppa, a fasi alterne, nelle due metà campo. Il CUS è molto rapido sui punti d’incontro, “prepotente”, conquista palloni. AU difende bene, non permette l’avanzamento, porta a sbagliare, conquista palloni. L’equilibrio è rotto da una bella azione alla mano, velocemente andiamo da destra a sinistra. Meta alla bandierina. Alla ripresa un calcio di punizione non vene sfruttato dal CUS, e un’azione simile a quella della meta, allo scadere, non viene concretizzata da AU. Fine primo tempo: 5-0 per AU. Il secondo tempo inizia con il sostanziale equilibrio del primo. Con bella azione insistita, al 10’ minuto, concretizziamo, facendo meta in posizione centrale. Sul punteggio di 0-12 i ragazzi del CUS Torino si compattano, si caricano, e ricominciano determinati a imporsi. Da questo momento si gioca per 20 minuti nella metà campo AU. Agli attacchi vigorosi del CUS la risposta di AU è una difesa sempre ben schierata, non meno fisica, sempre avanzante, spesso, però “al limite”. Quando AU recupera la palla il gioco viene interrotto, si torna sul vantaggio e il gioco resta al CUS. La partita sembra non finire mai. Siamo forse all’ultima azione, forse da qualche minuto. La difesa “al limite” porta a falli ripetuti, riceviamo un’ammonizione, e poi una seconda. Restiamo in inferiorità numerica. Finalmente recuperiamo un pallone non in situazione di vantaggio per il CUS. Fuga sulla sinistra. A centrocampo rapido cambio di lato. Fuga a destra. Meta in mezzo ai pali. 19-0! Dopo la trasformazione l’arbitro fischia la fine. Il CUS Torino si è dimostrata, come da tradizione, squadra difficile da affrontare. Quest’anno aveva vinto tutte le partite in casa. AU ha fatto il suo gioco, migliorando la capacità di concretizzare. Sabato aspettiamo il Rovato.

 

Under 18

Rugby Fiumicello – Amatori Union Rugby Milano 34-14 (mete 5-2)

Seniores serie B

Amatori Union Rugby Milano – Edilnol Biella 18-41 (mete 2-6);  qui il link all’articolo sul giornale di Biella, qui le foto di Pancaldi su È RUGBY

Ancora un’incompiuta per i nostri seniores. Al Crespi per 65’ il divario in classifica tra le due squadre non si è visto, e se una delle due può legittimamente alimentare qualche rimpianto per limpide occasioni di meta sfumate (soprattutto nel primo tempo), si tratta sicuramente dei nostri. E poi… in vantaggio 18-15 a un quarto d’ora dalla fine, abbiamo incassato quattro mete in un quarto d’ora. Indubbiamente il dispendio di energia per giocare al livello di avversari più pesanti ed esperti si deve essere fatto sentire nel finale, aggravato probabilmente dal crollo della motivazione subentrato quando ha iniziato a svanire un risultato fino a quel momento perfettamente motivato e legittimo. Non ci stancheremo mai di ripetere che a questa squadra manca solo un po’ di esperienza a questo livello, sia per gestire la tensione su tutto l’arco del match, sia per imparare a regolarsi sulla soglia di attenzione e tolleranza dell’arbitro, cosa che indubbiamente tutti gli avversari fin qui incontrati sanno fare meglio di noi. Ma va bene così: una squadra così giovane, con uno splendido spirito di gruppo e con un bel mix di qualità, può solo crescere con l’esperienza, ed è quello che i ragazzi stanno facendo. Andiamo avanti così, i risultati non tarderanno ad arrivare. Forza ragazzi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *