Bilancio stagione 21/22 e prospettive future

29 Giugno 20222

Alla cortese attenzione dei sigg. Atleti/e e alle loro gentili Famiglie

BILANCIO STAGIONE 2021-22 E PROSPETTIVE STAGIONE 2022- 2023

Appena terminata la stagione sportiva mi preme fare con Voi un bilancio a tutto tondo sulla nostra Società Sportiva.

La stagione passata è stata pregna di soddisfazioni sportive e di traguardi raggiunti.

La u17 ha vinto il trofeo delle Alpi ed è tra le prime quattro formazioni italiane; e constatiamo anche con soddisfazione che il 75% dei suoi atleti, pur a fronte di questo impegno sportivo, è stato promosso senza materie a settembre.

La u19 ha conquistato l’élite; anche la u15, la u13 e il minirugby nel fine stagione sono cresciuti e il torneo di Roma nel minirugby ha soddisfatto famiglie e atleti. Venendo alle categorie seniores, la formazione femminile ha consolidato la rosa e si prepara a disputare il primo torneo a 15; quanto al settore maschile, la Prima Squadra si è classificata terza del proprio girone di Serie B, arrivando anche, sul finire della stagione, a toccare la prospettiva di una promozione in serie A; anche la Squadra Cadetta ha compiuto significativi passi in avanti, chiudendo anch’essa il campionato con una ottima terza posizione del proprio girone di Serie C.

Tutti gli atleti di AU, di tutte le categorie, meritano i complimenti e il rispetto di tutto il nostro movimento.

Le formazioni Old si rimpinguano di nuovi adepti e il loro entusiasmo è pari a quello dei giovani. Quindi abbiamo una società che si è di fatto affacciata alla ribalta nazionale. I numeri di tesseramenti ci posizionano tra le prime 10-15 società in Italia e questo comporta nuove richieste e nuovi impegni di ogni tipo ai quali la dirigenza non vuole sottrarsi ma che naturalmente per reggere hanno bisogno del concorso di tutti, dell’entusiasmo e della competenza di ogni famiglia.

A settembre abbiamo ottenuto l’estensione della concessione all’edificio confinante con il centro sportivo e a stretto giro abbiamo presentato un articolato progetto per la riqualificazione dello stesso e per la realizzazione, al suo interno, della nuova club house di AU (oltre a palestra, studio fisioterapico, aula studio): spero di poter dare comunicazione tra qualche settimana dell’approvazione definitiva del progetto da parte degli uffici comunali. È molto che aspettiamo e ce lo meritiamo. Per quanto riguarda il centro Ripamonti, è nostro obbiettivo aumentarne le capacità anche se purtroppo il progetto di poter affittare in maniera esclusiva il locale sotto tribuna non è attuabile per la contrarietà di Milano Sport.

Siamo un club di rugby che vuole vivere lo sport che pratichiamo nel miglior modo possibile e cioè:

• Vivendolo secondo le migliori tradizioni con comportamenti signorili in campo e fuori dal campo e sempre con atteggiamenti adeguati al contesto;

• Strutturando un’offerta sportiva per la quale ogni atleta di AmatoriUnion sia messo nelle condizioni di giocare il miglior rugby possibile, adeguato alle sue competenze e alle sue potenzialità. Il tutto, all’insegna di una crescita sostenibile, che garantisca una equa ripartizione delle risorse tra le categorie, che non insegua “strappi” o risultati altisonanti una tantum, puntando piuttosto alla formazione e alla crescita dei nostri atleti di ogni categoria: come rugbysti e agonisti, anzitutto, ma anche come cittadini, come uomini e donne di qualità.

• Lavorando con qualità, disciplina e impegno, la crescita arriva, e con essa i risultati. Non facciamo drammi per la sconfitta ma solo perché è l’inevitabile passaggio per la vittoria.

• Ci distingueremo sempre in positivo per il nostro modo di vivere il gruppo e l’individuo sia dentro le nostre mura che in trasferta; il rispetto dei luoghi e delle persone prima di tutto.

In questi difficili anni di pandemia, Amatori Union ha cercato di essere vicina alle proprie famiglie nel modo più concreto possibile: mantenendo inalterate le quote associative e devolvendo anzi ogni anno un fondo di solidarietà per ridurre significativamente la quota alle famiglie toccate in maniera particolare dalla difficile congiuntura economica.

È intenzione della società rinnovare, per la prossima stagione, il “fondo di solidarietà AU”, rispetto al quale nelle prossime settimane verranno trasmesse tutte le informazioni del caso. Il significativo aumento dei costi dell’energia e delle forniture non consentono invece di confermare, anche per la stagione entrante, il “congelamento” delle quote: il consiglio direttivo si è visto costretto a prevedere, infatti, un aumento delle quote associative di tutte le categorie, per compensare almeno in parte i maggiori costi per la gestione ordinaria sia degli impianti sia dell’attività nel suo complesso. Una decisione sofferta, ma purtroppo ineludibile e non più rinviabile. Anche in merito a ciò a breve verranno trasmesse tutte le info del caso.

Mi auguro che l’esperienza rugbystica di quest’anno sia stata proficua e piena di spunti positivi per ognuno di Voi; vogliamo continuamente migliorarla con il Vs. aiuto.

Un augurio di buone vacanze e un felice ritrovarsi a settembre.

Il presidente

Renato Benedetti

2 comments

  • enomis

    29 Giugno 2022 at 3:14

    La prossima stagione sportiva, non allenerò più in AU.

    Il “progetto sportivo” rugbystico (fatto di “fatti”) della Società, differisce dal mia “idea di rugby”.

    La squadra viene prima dell’allenatore,
    la Società viene prima della squadra,
    il Rugby viene prima della società.

    Il mio ringraziamento va a Renato B., che nel 2015 mi ha “fatto credere” di aver bisogno di un allenatore: voleva aiutarmi a rimettermi in gioco con i cinque sensi, in un ambiente da me conosciuto e che in qualche modo mi potesse “proteggere”, grazie Renato.

    “Non si va via perché non si ama abbastanza, ma si va via proprio perché si ama molto. E l’amore sa che deve dare tutto all’altro, e in questo tutto c’è anche lo spazio e la fiducia. Staccarsi significa mettere l’altro nelle condizioni di esercitare la propria libertà, e di farlo alla propria maniera. Non è lasciare soli, ma è essere presenti in un modo nuovo. L’esempio dato è infatti il modo nuovo attraverso cui si continua ad essere presenti per alcuni. Non si sarà più accanto ma dentro ciascuno. Ecco perché allontanarsi è una grande dichiarazione d’amore.”

    sm

    Reply

  • Andrea mad doc

    29 Giugno 2022 at 8:36

    Il tempo scorrerà ancora in nero bianco giallo ….
    Poi ognuno deve andare dove lo porta il cuore ma mai alla deriva .
    IMPEGNO, RISPETTO e SACRIFICIO anche nel divertimento, nello svago e nello Sport
    Ci sarà sempre chi pretende e chi esige.
    Nuove mete e nuovi orizzonti a tutti.

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

AMATORI UNION

Amatori & Union Rugby Milano nasce nel 2015 dalla fusione di due associazioni sportive da tempo ben conosciute nel mondo del rugby milanese: la Amatori Rugby Milano Junior e la Rugby Union 96.

ISCRIVITI ORA

Rimani connesso ai nostri risultati e al mondo amatori union