Risultati del weekend 30-31 marzo 2019

Complessivamente un weekend di soddisfazioni per la maggior parte delle nostre squadre. Tutto il minirugby partecipa al torneo Capuzzoni, di cui trovate qui tutte le informazioni. Complimenti a tutti i nostri bambini, e soprattutto agli U6, vincitori della loro categoria: nella foto di apertura li vedete festeggiare con Maxime Mbandà, flanker della Nazionale e nostro immancabile tifoso (come sapete, è cresciuto da noi, e senza dubbio possiamo dire che è cresciuto bene!)

 

Under 6

Sole e 26 gradi, praticamente una giornata estiva quella del 31 Marzo 2019 in cui Under 5 e under 6 hanno dato il loro meglio al XXIV Memorial Capuzzoni, ospiti dell’AS Rugby Milano. Ritrovo ore 8.45 con un’ora di sonno in meno a causa dell’ora legale, atleti e genitori si incontrano all’ingresso della club house dell’ASR. Qualcuno si strofina gli occhi, qualcuno inizia già a rincorrersi, si vede che c’è grande intesa tra i nostri ragazzi: compagni di battaglie ma soprattutto amici. Prima partita alle 9.50 contro gli Orsi delle Province dell’Ovest: il nome altisonante e mitologico della squadra disattende le prestazioni dei nostri avversari che vengono battuti con un secco 8 a 0. I nostri piccoli campioni subito sul pezzo danno prova di essere concentrati e di saper fare squadra. In attesa della partita successiva Alessia, Rubens e “Salamello” coltivano lo spirito e la tecnica dei ragazzi che dopo qualche minuto non lasciano scampo nemmeno alla GEAS che, al contrario dei pronostici, non crea alcuna difficoltà al grande team composto da Paul, Dario, Violetta, Mattia, Tobia, Matteo, Marcel e Riccardo. La tensione dei genitori sale, memori della batosta subita dalla squadra al torneo Madunina, perché la squadra da affrontare ora è quella dei Dragoni che hanno portato al Torneo due formazioni. Questa è evidentemente quella meno tosta, la superiorità AU è netta e vincono 12 a 0. Il caldo aumenta assieme ed alla voglia di birra, l’organizzazione del torneo è sempre impeccabile con parecchi gazebo per cibo e bibite, fotografie e addirittura screening o esami per Epatite e Celiachia. Bravissimi. Prima del terzo tempo altra tesissima partita con l’altra formazione dei Dragoni e già qualche sguardo lascia trasparire forti perplessità sul prosieguo del torneo per i nostri ragazzi. Alessia, Rubens, Giuliana e Salamello con la loro serenità ed energia positiva danno una grande sferzata ai nostri piccoli “eroi” tanto da far sembrare i Dragoni delle lucertole: vinto 3 a 2. Siamo in finale, andiamo a Berlino (cit.) Al terzo tempo bimbi tutti assieme e genitori – senza gazebo – accampati tra sole ed ombra sull’erba del vicino idroscalo tra due chiacchiere, un sonnellino e una storia che il bravo Franz racconta ai ragazzi. L’attesa è lunga e molti vorrebbero fare qualche partita di rugby tra loro ma risparmiamo le energie per la finale in cui ci aspetta il Gispi Prato che ha squadra in finale in (quasi) tutte le categorie del torneo. Come spesso succede, l’attesa fa crescere ansie e timori per una partita che si disputa verso le ore 14. La grinta, l’energia e la tensione sono palpabili: l’arbitro fischia anche gli “avanti” e subiamo subito una meta. Grazie anche al tifo dei vicini genitori arriva l’energia giusta e subito pareggiamo, poi ne subiamo un’altra, poi pareggiamo e poi segniamo la meta decisiva che tra applausi, grida di gioia e sorrisi e abbracci suggella la vittoria della formazione AU under 6. Il loro successo arriva anche a Maxine Mbandà che viene a congratularsi con i bimbi. Finalmente dopo una giornata bellissima ma stancante i nostri guerrieri posso stringere tra le mani una coppa grande quasi come loro. “Cinque son le vocali….”  (Filippo)

IMG-20190331-WA0045 IMG-20190331-WA0081

IMG-20190331-WA0080Maxime e U6 al Capuzzoni

Under 8

Yorneo Capuzzoni U7, qui i risultati

Torneo Capuzzoni U8:

Amatori Union – Geas Sesto 3 – 3
UR Capitolina – Amatori Union 1 – 6
Amatori Union – Orsi Province dell’Ovest 7 – 1
Amatori Union – Petrarca Rugby 1 – 4
Rugby Parco Sempione – Amatori Union 4 – 2
Amatori Union – Rugby Varese 8 – 2

Ritrovo ore 8.30. Centro sportivo Curioni, Novegro. Sulle rive dell’idroscalo in una giornata praticamente estiva, i nostri ragazzi – Sergio, Marco, Gabri, Nicco, Giovi, Thomas, Vale, Franco, Xingyang e Rick – guidati da Manuela (che neanche in stampelle riesce a stare lontana dai suoi nani) e dal nostro esperto accompagnator Protti, sono pronti a scendere in campo.
Girone B 9:52 la prima partita. Si parte contro il Geas Sesto, palla agli avversari. Prendiamo subito meta, grazie alla loro giocata ad “X” che prende decisamente alla sprovvista i nostri, forse ancora un po’ addormentati. La partita prosegue, i nostri non si danno per vinti e si combatte fino all’ultimo secondo. Il nostro capitano Gabri si ferisce durante uno dei suoi rinomati placcaggi. Finisce 3 pari, combattutissima. Un po’ di amaro in bocca per quella prima meta, ma dobbiamo già pensare alla prossima partita. Nel frattempo ci dicono che Gabri deve abbandonare il campo, sale un po’ di sconforto tra i ragazzi ma vengono subito tranquillizzati dal nostro staff. 10:16 ci aspettano i romani della Capitolina, società di un certo peso, ma i nostri si impongono e li battiamo di misura: tori 6 – gladiatori 1. Partita da incorniciare, i ragazzi sono entrati nel vivo del gioco. 10:40 si gioca contro gli Orsi dell’Ovest. Nonostante il nome mitologico degli avversari i ragazzi partono carichi e ci mostrano un gran bel gioco, portandosi a casa un’altra vittoria. Questa volta 7 – 1. Ma sappiamo che non possiamo rilassarci troppo… 11:04 arrivano gli imbattuti del Petrarca, ultima partita del girone. I nostri tengono duro, gli avversari ci mettono in evidente difficoltà, ma non molliamo. Giochiamo poco o niente la palla favorendo il gioco di forza del Petrarca. Perdiamo 4 a 1. Un po’ delusi e arrabbiati, si poteva giocare meglio ma l’impegno è sicuramente stato al massimo. Girone finito, aspettiamo i conteggi delle mete perché siamo a pari punti con il Geas, secondi sotto il Petrarca. Ci mandano a giocare il girone delle seconde e incontriamo subito il Valsugana, altra squadra di un certo peso. I ragazzi sono ancora in partita e riusciamo a portare a casa il risultato. Bravissimi! 12:12 cambio programma: ci dicono che hanno sbagliato i conteggi e siamo in realtà nel girone delle terze. Dobbiamo incontrare subito il Parco Sempione…nessun riposo! Gli avversari ci mostrano subito un bel gioco, sicuramente alla nostra portata, ma i ragazzi faticano a rientrare in partita. Finiamo sconfitti 4 – 2. 12:36 finalmente la finale, ce la giochiamo con il Varese. Nonostante la stanchezza (stiamo giocando una partita in più a causa dei conteggi sbagliati) riusciamo a portarci a casa un’altra vittoria e chiudiamo in bellezza questa giornata con altre 8 mete. Ci piazziamo a metà classifica finale ma i ragazzi escono dal campo felici e soddisfatti dopo un’altra bellissima domenica ovale. W il rugby e forza AU! (Martina)

Capuzzoni Under 8

DSC_0069 DSC_0291DSC_0056

Under 8 – Torneo del cinghiale, Cesano Boscone.  Appuntamento a Cesano Boscone per questo torneo del cinghiale con Marco e 10 piccoli atleti della U8. Straordinari questi ometti: sempre disciplinati e attenti, è stato un piacere accompagnarli. Girone unico di 5 squadre: 4 partite, tempo unico di 10 minuti. Affrontiamo per prima la squadra “mista” Abbiategrasso – Corbetta. Comincia male. Andiamo subito sotto e sul 4 a 1 ormai la partita sembra persa. Ma i nostri piccoli non sono d’accordo e comincia la rimonta. Con una serie di veloci incursioni ci portiamo anche in vantaggio per 6 a 5. Finisce però in parità 7 a 7 con una meta segnata dagli avversari nell’ultima azione. Peccato ma, ad onor del vero, un risultato diverso sarebbe stato ingiusto. La seconda partita è contro il “Lupi” del Parco Nord. Stavolta siamo noi a partire a razzo e a mettere a segno le prime mete. Poi subiamo a nostra volta la reazione degli avversari ma riusciamo a contenerla. Finisce 7 a 5 per Amatori Union. Vittoria sofferta ma meritata. Terzo avversario : il Mosquito Rugby. Stranamente i nostri ragazzi sembrano temere particolarmente questa squadra. Mi sembra di capire perché memori di una precedente sconfitta abbastanza “sonora”. Entrano quindi in campo piuttosto intimiditi e, spiace dirlo, quasi rassegnati a perdere. In queste condizioni psicologiche è difficile dare il meglio. E infatti veniamo battuti per 6 a 2. Pazienza. Marco riunisce la squadra per scuoterla e incoraggiarla: fa capire che non importa tanto il risultato ma come ci si arriva. Bisogna lottare sempre e comunque. E gli effetti si vedono subito. Ultima partita contro i padroni di casa , i “Cinghiali” che vogliono fare bella figura davanti al proprio pubblico. I nostri ragazzi tornano in campo con la voglia di riscattarsi ma si scontrano con un avversario decisamente più forte. Perdiamo ancora per 7 a 3, ma stavolta a testa alta, rifilando comunque tre mete alla squadra più forte del torneo. Mi sento in dovere di sottolineare che il bilancio finale di una vittoria, un pareggio e due sconfitte è migliore di quanto possa sembrare: non bisogna dimenticare infatti che tutte le squadre con cui si siamo confrontati schieravano qui le loro migliori rappresentanze, mentre una buona parte dei nostri “pezzi forti” era con le due squadre impegnate al Capuzzoni. Il torneo prevedeva un premio “Fair Play” da assegnare ad un giocatore per ogni squadra su indicazione del proprio allenatore. Marco, salomonicamente, ha chiesto che per noi il premio venisse assegnato ex aequo a tutta la squadra. E’ stata una mossa saggia che ha fatto felici tutti in nostri piccoli, orgogliosi di contribuire ad arricchire la bacheca della società con la loro piccola coppa. E dopo un “ricco” piatto di gnocchi, al ragù o in bianco, liberi tutti di tornare dai propri genitori. (LM)

U8 Cesano Boscone U8 Cesano Boscone 2

Under 10

Torneo Capuzzoni Under 9
Au – ASR 6-1
Au – Parco Sempione 0-7
Au – Gispi 7-1
Finale terzo posto:
Au – Modena 6-2
AU terza classificata

Torneo Capuzzoni  Under 10
AU – GEAS S.S. Giovanni 3 – 3
AU- Capitolina Roma 2 – 2
AU -Province dell’ Ovest Genova 5 – 0
AU- Petrarca Padova 2 – 3
AU- Fiumicino 1 – 3
AU- Franciacorta 4 – 0
AU undicesima al torneo su 20 squadre partecipanti

Qui le foto di Giacomo Rossi (U9),  qui le foto di Francesco Torregrossa (U10)

Under 12

Cesano Boscone, torneo dei Cinghiali. Meno male che esiste il terzo tempo: è quello che tutti, atleti staff e genitori abbiamo pensato al termine di 60 minuti di agonia. Ci ripetiamo sempre “l’importante è che i ragazzi si divertano” ma oggi non è andata così, i ragazzi sono scesi in campo in ogni caso motivati ma il confronto con avversari che sulla carta erano raggiungibili, sul campo è stato davvero impietoso. Per la cronaca, dovevano giocare 7 squadre e sul campo ne troviamo solo 4: si decide quindi di fare 3 partite da 20 minuti intervallate da pochi istanti, giusto il tempo di bere un po’ d’ acqua. Cinghiali Cesano – AU 11-0, Abbiategrasso – AU 7-0, Mosquito- AU 13-0. In particolare durante l’ultimo incontro, accompagnato da un tifo non sempre sportivo da parte di alcuni “tifosi” avversari (che sono arrivati a prendere in giro un nostro atleta), il nervosismo è salito parecchio e dopo un torneo chiuso a 0 mete (evento forse unico) l’unico traguardo è sembrato, come già detto, il confortevole terzo tempo. (DDA)

Torneo Capuzzoni: qui le foto di Massimo Baccolini

Under 14

AS Rugby Milano 1 – Amatori Union Rugby Milano 1         7 -34   (mete 1-6), qui le foto di Marco Bertossi

Cinghiali Rugby – Amatori Union Rugby Milano 3               75-0    (mete 11-0)

 

Under 16

Girone 1: Tecnikabel VII Rugby Torino – Amatori Union Rugby Milano 38-27 (mete 6-4)

Sabato pomeriggio si va in Piemonte per una trasferta insidiosa, andiamo a trovare la quarta in classifica, il VII Torinese, squadra arcigna ed attrezzata, si prevede un bell’incontro. Affrontiamo la trasferta con un organico completo, 15 in campo e 7 in panchina, un fattore che ci dovrebbe creare una certa sicurezza. Partiamo e partiamo bene, prendiamo in mano il pallino dell’incontro e in soli quattro minuti andiamo in meta, ma qui commettiamo l’errore di credere che sarebbe finita come all’andata (vittoria nostra al Crespi con punteggio largo), è un grosso errore, i piemontesi alzano il ritmo e ci costringono in difesa e con caparbietà e merito passano in vantaggio: meta trasformata a differenza della nostra precedente. Torniamo nella metà campo avversaria, giochiamo e grazie ad un piazzato ci riportiamo di misura in testa, ma ancora una volta invece di continuare, di insistere, lasciamo l’iniziativa agli avversari. Non saliamo in difesa, non placchiamo, continuiamo a pensare che prima o poi una nostra fiammata risolava l’incontro, sta per finire il primo tempo, ma la nostra superficialità ci è fatale, il VII in due minuti ci fa due mete, un uno-due che risulterà determinante per l’esito finale (primo tempo 21 – 8). Rientriamo in campo, sembriamo più determinati, andiamo in meta, ma dopo il calcio di ripresa gli avversari ristabiliscono le distanze con un’altra segnatura, è una situazione che si ripeterà per tutta la seconda frazione di gioco, seconda frazione caratterizzata da parecchi nostri errori. I torinesi meritano e portano a casa una meritata vittoria, 38 – 27, in classifica non cambiano le posizioni, ma le nostre avversarie dirette si avvicinano, avremo modo di rifarci nelle prossime partite, abbiamo tutte le carte in regola per mantenere il nostro terzo posto. Forza AU!  Qui le foto di Marco Bertossi

 

Under 18

Amatori Union Rugby Milano – Rugby Ticinensis 39-0 (mete 7-0)

Il campionato Under 18 prevede la partita con il Ticinensis Rugby. E’ l’ultima partita del girone. Iniziamo molto bene. I nostri “avanti” dominano la prima parte della partita. Vinciamo le mischie, recuperiamo i palloni dalle touche, organizziamo più volte ottime maul avanzanti che ci portano a guadagnare decine di metri. Andiamo in meta due volte. Il Ticinensis non ci sta, attacca con vigore, noi difendiamo bene, con ordine. Recuperiamo la palla, e con rapida azione alla mano portiamo la palla all’ala, e andiamo in meta. Il primo tempo termina 19-0 (mete 3-0). Il secondo tempo vede nuovamente il Ticinensis provare a gestire la partita. Arrivano nuovamente nei nostri ventidue, ma come nel primo tempo, difendiamo bene, recuperiamo palla e andiamo, con rapido gioco alla mano, in meta. Subita la quarta meta l’intensità del Ticinensis cala un po’. Andiamo in meta ancora tre volte. La partita termina 39-0 (mete 7-0). Con la vittoria otteniamo il secondo posto del nostro girone, questo ci permette di giocare il turno preliminare per l’accesso alla fase interregionale del campionato Under 18. Giocheremo a inizio maggio, per conquistare la possibilità di confrontarci con i pari età di Piemonte-Liguria. Alè AU! (Davide)

Qui e qui le foto di Max Lazzerini.

Seniores

Amatori Union Rugby Milano – Amatori Rugby Genova    35-7    (mete 5-1)

Complimenti ai nostri ragazzi, che incamerano un successo importante in prospettiva salvezza, incrementando il margine rispetto alle due compagini di fondo classifica. La vittoria sull’Amatori Genova è frutto di una mezz’ora di grande intensità e determinazione, nel corso del primo tempo, in cui i nostri segnano e trasformano quattro mete esemplari per concretezza e qualità del gioco d’attacco. Poi tirano un po’ i remi in barca, concedendo ai liguri, sul finire del primo tempo, una meta tutto sommato evitabile. La segnatura galvanizza i nostri avversari, che rientrano in campo con la convinzione di poter ribaltare il risultato, mentre i nostri sembrano meno incisivi. Per la verità, messi sotto pressione dagli ospiti, hanno il merito di difendere con grande disciplina e decisione, negando ripetutamente la segnatura ai genovesi: ma nel complesso il ritmo scende, e la frequenza degli errori ingolfa la partita in una sequenza di mischie. Solo all’ultimo minuto un sussulto di follia e di creatività dei nostri più esperti trequarti sblocca il parziale “a secco” del secondo tempo, con una meta davvero fantastica, che mostra cosa sanno fare i nostri quando giocano con confidenza. Su tutto, comunque, sono sembrate in netto progresso (rispetto a Sondrio) la decisione nei placcaggi e l’organizzazione del riposizionamento difensivo. Che i nostri fossero in grado di sviluppare gioco di qualità lo sapevamo già: vederli in crescita anche sul versante della solidità e della tenuta ci fa ben sperare per il futuro. I prossimi incontri saranno ancora decisivi: forza ragazzi, è il momento di mettercela tutta per finire in crescendo questo campionato!

Fabio Au-Ge Mischia Au-Ge Attacco Au-Ge

Dopo AU-Genova

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *