Risultati del weekend 26-27 gennaio 2019

Weekend agrodolce per il rugby bianco-giallo-nero.

 

Under 10

Torneo Rugby Falchi Belcreda – Carissimi U10, dopo il fermo di un mese per le festività natalizie, eccoci a riprendere l’attività dei tornei regionali. Ci troviamo a Belcreda, nella Lomellina, tempo freddo e umido, per fortuna non piove. Come al solito ci presentiamo con 30 atleti: torneo con 2 gironi divisi per livelli, i nostri tecnici decidono di dividere le tre squadre in Iseo, Crespi 2009 e Crespi 2010. Partite da 2 tempi da 8 minuti, partite belle a volte molto combattute…abbiamo visto molte cose ben fatte, altre ancora da sistemare, ma i nostri tecnici hanno ben in mente dove andare a lavorare. Qui sotto i risultati delle nostre tre squadre.

Au 2009 Crespi:
Au 2009 Crespi – Asr 4-3
Au 2009 Crespi – Cernusco1 9-1
Au 2009 Crespi – Falchi1 9-4

Au Iseo:
Au Iseo – Au 2010 Crespi 9-2
Au Iseo – Falchi1 7-1
Au Iseo – Cernusco2 8-1

Au 2010 Crespi:
Au 2010 Crespi – Au Iseo 2-9
Au 2010 Crespi – Cernusco2 4-8
Au 2010 Crespi – Falchi2 4-7

Prossimo appuntamento con 2 squadre al torneo della Merla a Monza. (Staff U10 – Marino)

Under 12

Torneo di Velate

Qui le foto di Massimo Baccolini

 

Under 14

CUS Milano Rugby 1 – Amatori Union Rugby Milano 1            7-48      (mete 1- 8)      qui le foto di Marco Bertossi
CUS Milano Rugby 2 – Amatori Union Rugby Milano 2          22-17     (mete 4-3)       qui le foto di Marco Bertossi
Nordival Rugby Rovato 2 – Amatori Union Rugby Milano 3:   disputata partita amichevole per mancanza del numero minimo di giocatori

Cus AU2

Under 16

Girone 1: ASD Rugby Milano – Amatori Union Rugby Milano     17-12 (mete 3-2)
Girone 5: Amatori Union Rugby Milano – Rugby Lainate             26-33 (mete 4-5)

Abbiamo addirittura una doppia cronaca della partita del girone 5 !

Il cuore non basta. Avevamo ragione a temere il mese di gennaio, mese insidioso, non più come si diceva un tempo per i campi ghiacciati, sul nostro campo questa condizione non è mai verificata, ma per gli infortuni, le assenze per malattia e per squalifica. Questi fattori fisiologici costringono la nostra formazione territoriale a scendere in campo con una panchina corta, condizione che si rileverà penalizzante per la nostra compagine. Prima giornata di ritorno, si gioca al Crespi, avversario il Lainate che all’andata ci aveva strapazzato. Partiamo bene fronteggiando alla pari l’avversario, che però passa in vantaggio per primo, ma passano pochi minuti e pareggiamo, e questo sarà una situazione costante di tutto l’incontro, cioè quella di dovere recuperare. Nel primo tempo riusciamo anche a imbastire buone trame, nonostante gli errori commessi, mettiamo in difficoltà l’avversario giocando con impegno e determinazione in ogni fase di gioco. Gli infortuni però si verificano anche in questa prima fase di gioco, costringendo i giocatori della nostra squadra a mutare i ruoli nella seconda parte della partita. Facciamo errori di inesperienza è vero, ma continuiamo a lottare, a pareggiare nel punteggio, fino all’ultimo secondo della partita. Quando alla fine il Lainate con un ultimo assalto trova la meta della vittoria, perdiamo di quattro mete a cinque 26 a 33, ma complimenti ai ragazzi che non si sono mai arresi, anche quando gli eventi negativi hanno condizionato la prestazione. Avanti ragazzi, va bene così. (Paolo)

Prima partita del girone di ritorno per l’Under 16 territoriale. Si gioca al Crespi, con il Lainate. Le due squadre si affrontano a viso aperto, da subito. Per tutto il primo tempo ci sono continui cambi di fronte. Entrambe le squadre provano a giocare. Mancano i sostegni nei punti di incontro, e il possesso cambia frequentemente. Nel primo tempo le mete si alternano. La differenza è che il Lainate gioca in velocità, affidandosi a rapide percussioni di singoli ball carriere. Il nostro gioco è più lento, costruito. Il primo tempo termina 12-19. La prima metà del secondo tempo ci vede stabilmente nella metà campo del Lainate. Riusciamo a fare la meta del pareggio. Si riparte da centrocampo, e il Lainate con una azione, poche fasi va in meta. Tutto da rifare. Torniamo di la. La partita torna ad essere equilibrata. Andiamo in meta, ed è nuovamente pareggio. Gli ultimi minuti della partita vedono il Lainate cercare i punti della vittoria, e con i suoi avanti li trova. La partita termina 26-33. Rispetto alla partita di andata siamo stati molto meglio in partita, abbiamo costruito. Il lavoro da’ i suoi frutti. Alè AU. (Davide)

 

Under 18

Amatori Union Rugby Milano – Rugby San Donato 1981      50-0    (mete 8-0)

Il campionato Under 18 prevede la partita in casa con il San Donato. Partiamo subito bene. Concentrati. Determinati. Non pensiamo alle tante assenze, ma pensiamo a giocare. Belle azioni alla mano, coma la palla che arriva alle veloci ali. Rapide penetrazioni dei centri. Ottime percussioni degli avanti. Il San Donato entra nei nostri cinque metri una sola volta, ma difendiamo bene e non concretizzano. Andiamo in meta quattro volte nel primo tempo, che si chiude sul 26-0. Il secondo tempo prosegue sulla stessa traccia del primo. Un paio di infortuni, che si aggiungono alla lunga lista, portano a sostituzioni, e a cambi di ruoli ma il buon equilibrio della squadra resta. Facciamo quattro mete anche nel secondo tempo La partita termina 50-0 (mete 8-0) Alè AU ! (Davide)  Qui   qui  le foto di Max Lazzerini

AI1A5624 AI1A5522 AI1A5508

Seniores

Amatori Union Rugby Milano – Nordival Rugby Rovato      8-43      (mete 1-7)

Alla prima giornata di ritorno risulta troppo evidente la differenza di cilindrata tra la seconda del girone e la nostra squadra profondamente rimaneggiata. L’assenza di numerosi elementi solitamente “titolari” è stata coraggiosamente tamponata da giocatori desiderosi di dare il meglio per non farli rimpiangere: come conseguenza di un assetto troppo poco rodato, tuttavia, l’imperfetto funzionamento di alcuni meccanismi (soprattutto in difesa) ha pesantemente limitato le possibilità di giocare alla pari. I ragazzi in campo hanno caparbiamente cercato di ribattere alla superiorità di possesso e territorio esibita dalla squadra bresciana, e qualcuno dei tentativi avrebbe certamente meritato maggior successo. Resta però negli occhi degli spettatori una complessiva fragilità nel placcaggio, che ha consentito ai nostri avversari – al di là dei loro indiscussi meriti – di mettere a segno quasi tutte mete davvero troppo “morbide”. Se in qualche caso la causa va cercata in un farraginoso riposizionamento al largo, che lascia all’attaccante uno spazio di scelta impossibile da chiudere per il placcatore, in altri momenti è risultata decisiva l’assenza di salita difensiva: ma soprattutto la tendenza di molti ad andare “alti”, anche su avversari fisicamente imponenti e per di più lanciati.  Insomma, molto lavoro per i coach Mike e Simone, in vista di un girone di ritorno in cui dobbiamo tornare a competere al livello che in molte partite abbiamo dimostrato di saper raggiungere. Forza ragazzi, mai arrendersi! (Qui le foto di Roberto Morelli)

2 thoughts on “Risultati del weekend 26-27 gennaio 2019

  1. è sbagliato:

    CUS Milano Rugby 1 – Amatori Union Rugby Milano 1 48-7 (mete 8-1

    1. Grazie. In assenza di comunicazioni dirette l’avevo copiato dal sito del comitato, fonte dell’errore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *