Risultati delle partite del weekend 17/18 febbraio 2018

Anche oggi squillanti vittorie, e sconfitte con rimpianti.

Under 10

Oggi, subito dopo il sabato di Carnevale, ci ritroviamo a Marudo con 3 squadre per un torneo a due giorni, o meglio due tornei separati. Oltre alle nostre tre squadre si presentano 2 dei falchi della lomellina, una di opera, una del treviglio e una dei Cinghiali di Cesano Boscone. I Cinghiali sono solo in tre e li integriamo nella nostra AU1.
Girone 1: AU1, Treviglio, Opera e Falchi2. Tre partite ciascuno da 2 tempi, 8 minuti per tempo.
Girone 2 : AU2, AU3 e Falchi1. Non essendoci la squadra dei Cinghiali si opta per fare andata e ritorno, quindi 4 partite da 2 tempi da 6minuti.
Nel girone 2 le nostre AU2 e AU3 non sono molto in forma, distratti e poco carichi, alternano azioni buone a momenti di assenza. Le partite di ritorno sono sicuramente più combattute di quelle di andata anche se non abbiamo visto tanti placcaggi.
AU3-Falchi1     5-5
Falchi1-AU2     4-8
AU2-AU3 6-1
Ritorno
AU3-Falchi1     6-2
Falchi1-AU2     3-4
AU3-AU2          4-5
Nell’altro campo i ragazzi della AU1 più i tre Cinghiali sono più motivati e placcano di più dei compagni del girone2.
AU1-Falchi2     6-3
Opera-AU1       8-3
Treviglio-AU1  0-10
Dopo lo shampoo degli allenatori che hanno ricordato ai ragazzi di avere le capacità e di averlo dimostrato in competizioni di livello nazionale, tutti in doccia, terzo tempo e chiacchere, per terminare la giornata della Under 10. (Maurizio)

Under 12

Torneo di Rho, 18 febbraio.

Under 12 Iseo – Giornata sfortunata per la compagine AU1 Iseo. Hanno evidenziato una notevole crescita tecnica. In campo un discreto gioco, bel movimento di palla e una difesa arcigna ma purtroppo non concretizzato nei risultati.
RHO vs AU1 1-0 Partita tiratissima dall’inizio alla fine, una sola distrazione ci è costata la meta subita.
AU1 vs Iride 1-1 Iniziata in salita, subendo subito una meta, la partita ha visto i nostri impegnarsi per raggiungere il pareggio. Due mete sono state annullate all’AU per alzata.
AU1 vs Pavia 1-2 Il Pavia è una squadra molto forte, sono arrivati secondi nel torneo, sono andati in vantaggio per 2-0. I piccoli non ci stanno e con grande orgoglio segnano una meta e alla fine ci viene negato il pareggio, anche qui meta annullata per alzata.
AU1 vs AU2 1-5 Abbastanza a senso unico, la compagine Iseo non sappiamo perchè soffre a giocare contro i propri compagni.
AU1 vs Delebio 3-2 Sotto di 2-0 hanno messo il cuore nella partita. La difesa ha alzato un muro invalicabile, la palla ha iniziato ad uscire dalle rack sempre dal nostro lato e a venire ben aperta verso le ali. La meta della vittoria è arrivata da una maul sospinta per quasi mezzo campo, crollata e dalla rack risultante un’attacco di pura ignoranza rugbystica ha sfondato il centro della difesa per schiacciare l’ovale dopo la linea.
Il quinto posto questa volta è riduttivo rispetto a quanto hanno mostrato in campo, peccato. (M. Baccolini)

U12 Crespi – Una lieta sorpresa! Ottimo Torneo disputato da AU2 composta dagli atleti del Crespi che abbiamo seguito in tutte le gare odierne e che ha dimostrato una netta trasformazione rispetto alla prima fase di stagione. I progressi si erano già visti nei precedenti impegni di Opera e Arena Milano, ma si era detto che il livello non era sufficientemente probante. Oggi a Rho si è visto un buon Rugby giocato da compagini ben attrezzate. La nostra U12 in questo Torneo è stata squadra vera, ben schierata in campo, reattiva, veloce, con buona difesa, che ha affrontato tutte le mischie con decisione e totale dedizione da parte dei ragazzi usciti quasi sempre vincenti dai numerosi raggruppamenti visti oggi. I nostri, al di là dei risultati, 4 vittorie ed un pari immeritato per l’avversario di turno, hanno espresso un gioco corale divertente, sostenuto da un ritmo costante, senza pause. Oggi tranne qualche piccola sbavatura, difficile trovare pecche e difetti durante tutto l’arco dell’evento, anche dal punto di vista disciplinare e comportamentale. Nell’ultimo incontro contro Cologno, nonostante le energie spese nelle precedenti esibizioni ed il possibile calo di tensione da appagamento, la squadra ha continuato a giocare con la medesima intensità sfoderata in precedenza. Una gara questa molto dura fisicamente con raggruppamenti continui dai quali i ragazzi hanno tratto ulteriore spinta agonistica e sancito la supremazia della Amatori Union 2 che in questa domenica fredda e grigia ha esibito il miglior Rugby stagionale per quanto riguarda i nostri colori.
Una bella sorpresa che ci fa ben sperare per il prosieguo della stagione. Complimenti ai ragazzi per quello che ci hanno fatto vedere! (G. Silipo)

Tutti risultati delle nostre:
Rho vs AU1 1-0
AU1 vs Iride 1-1
AU2 vs Delebio 4-1
Rho vs AU2 1-3
AU1 vs Pavia 1-2
AU1 vs AU2 1-5
AU2 vs Pavia 2-2
AU1 vs Delebio 3-2
AU2 vs Iride 2-0

Classifica finale
AU2 9pt
Pavia 7pt
Iride 5pt
Rho 4pt
AU1 3pt
Delebio 2pt

(Lo staff U12)

Under 14

Velate Rugby 1981 1 – Amatori Union Rugby Milano 1 0-57 (mete 0-9)
Velate Rugby 1981 2 – Amatori Union Rugby Milano 2 19-14 (mete 3-2)

U14 domenica 18 febbraio 2018 Velate. Trasferta a Velate per i ragazzi della U14 di Amatori Union, molte le defezioni per infortunio o per le vacanze di Carnevale, ma ci siamo per completare due squadre. Tipica mattina di fine inverno, temperatura non proibitiva e il sole fa a volte capolino per vedere come stanno andando le partite. La prima partita va decisamente bene, risultato mai in discussione né nel primo né nel secondo tempo, i ragazzi giocano sciolti, secondo i loro standard, e attenzione, al loro cospetto non hanno una squadra fragile, ma è un momento positivo, speriamo continui, finale 57 a 0 per noi. La seconda è invece una partita più combattuta, che ci vede soccombere nella prima parte, gli avversari entrano nella nostra difesa con troppa facilità e chiudono il primo tempo in vantaggio 19 a 7. Ma nel secondo tempo la musica cambia, i nostri ragazzi mettono in campo una determinazione ammirevole, la grinta permette loro di andare in meta e di stare nei 22 avversari per la maggior parte del secondo tempo. Solo alcuni errori e un po’ di inesperienza non permettono la completa rimonta, rimonta che sarebbe stata meritata. Finisce 19 a 12 per il Velate, peccato i ragazzi hanno dato tutto, bravo il Velate.

Under 16

Girone élite: Rugby Parabiago – Amatori Union Rugby Milano 0-62 (mete 0-10); qui le foto di Francesco Spagnolo, qui e qui le foto di Max Lazzerini.
Girone 5: Rugby Como – Amatori Union Rugby Milano 96-0 (mete 16-0);  qui le foto di Marco Bertossi

Partita girone élite – Trasferta a Parabiago per l’U16 del campionato élite. Alle assenze per infortunio si aggiungono quelle da “carnevale”, ma lo spirito con cui si affronta la partita sembra non esserne condizionato. I ragazzi AU iniziano da subito con notevole intensità. Il gioco è brillante, con ottima continuità di gioco. Facciamo quattro mete. Da questo momento inizia una fase di frenesia. Parabiago non molla. AU ci mette foga. Giochiamo in inferiorità, ma andiamo in meta più volte. La difesa del Parabiago è troppo spesso in fuorigioco. Per fallo ripetuto giochiamo in superiorità. Il gioco torna ad essere ordinato, e facciamo altre mete. La partita finisce 62-0 , dieci mete. I segnali positivi ci sono. Non tento dal risultato, ma dalla bella intensità vista. La speranza è di essere usciti dal periodo d’ombra recente … speriamo. Ora ci sono due settimane, per recuperare gli infortunati e la condizione. Ci prepariamo alla trasferta di Calvisano. Alè AU !
Partita girone 5 – Il Como è sicuramente la squadra più forte del girone: fisico e tecnica di ottimo livello. Ci sta perdere. Ma nei novanta e passa a zero c’è tanto demerito da parte dei nostri ragazzi che non hanno messo in campo tutto quello che hanno comunque di buono, a partire dal carattere e dall’orgoglio. Oggi non sono pervenuti fiducia e voglia di giocare.

39441529915_61d18310eb_o

W65A2094

W65A2066

Under 18

Junior Rugby Brescia – Amatori Union Rugby Milano 84-19 (mete 14-3)

Sembra che i nostri ragazzi si siano assuefatti alle sconfitte e non si considerino più nemmeno degni di prendere in mano la situazione per provare a cambiarla. Ma non può essere così! Quando si ricordano di avere due braccia, due gambe e una testa esattamente come i loro avversari, i nostri sono anche  capaci di produrre un bel rugby. I risultati non sono un problema e non generano rimpianti solo se si è dato tutto.  Ogni partita è un’occasione buona di riscatto: forza ragazzi, scrollatevi di dosso questa apatia e cominciate a combattere!

Seniores

Serie B: Amatori Union Rugby Milano – Amatori Rugby Alghero 17-36 (mete 3-5):  qui le foto di Marco Bertossi, qui e qui le foto di Max Lazzerini.

Uisp: Stella Rossa – Amatori Union Rugby Milano non disputata (rinuncia AU per insufficiente numero giocatori)

Serie B – Nella cronaca dell’incontro di andata ad Alghero, domenica 8 ottobre 2017, avevamo scritto che sarebbe stato interessante misurare nella seconda giornata del ritorno, attraverso il confronto con la “corazzata Alghero”, i progressi compiuti dai nostri ragazzi. La corazzata ha vinto ancora, come è naturale (dato che è al vertice della classifica a pari punti con Monferrato), e con pieno merito: ma se 38-0 (cinque mete a zero) era stato il perentorio punteggio di andata, ieri i sardi hanno vinto 36-17, con cinque mete contro tre. Il tabellone, per quanto abbastanza netto, però non dice tutto: chi immaginasse una passeggiata dei vincitori sarebbe del tutto fuori strada, perché la capolista ha messo in salvo la sua vittoria solo con le tre mete negli ultimi venti minuti (e questo sta diventando un ritornello su cui dobbiamo fare qualche riflessione). Per tre quarti di partita, le facce sulla panchina dei catalani, viste da vicino, esprimevano tutto il disappunto e la preoccupazione di chi, arrivato con l’obiettivo di raggiungere la vetta del girone, si trovava davanti all’inatteso rischio di una clamorosa sconfitta, perché i ragazzini della Amatori Union (cinque Under 20 nel quindici di partenza, non dimentichiamolo, e gran parte degli altri appena di poco più grandi) gli hanno fatto vedere i sorci verdi. I nostri ragazzi hanno spesso messo in difficoltà l’esperta difesa sarda, e solo la mancanza di esperienza e di freddezza nel concretizzare alcune ghiotte occasioni di meta (altro tema ricorrente su cui riflettere) ci ha impedito di segnare la quarta meta che, prima del crollo finale che ha regalato la quinta segnatura agli avversari, avrebbe fruttato – pur sconfitti – due punti di bonus (offensivo e difensivo). La misura della crescita dei nostri quindi è assolutamente positiva: una sconfitta era preventivabile, ma è apparso evidente che il divario tra le due squadre è dovuto essenzialmente all’esperienza. I nostri ragazzi stanno facendosi le ossa a forza di docce fredde nei finali di partite combattute per lo più alla pari, e questa esperienza prima o poi darà i suoi frutti, non c’è dubbio. Del resto il girone di ritorno è appena agli inizi: delle nove partite che restano da giocare, a parte alcune trasferte che già sulla carta appaiono ardue (pensiamo soprattutto a Monferrato e Biella), avremo in casa tutti gli scontri diretti con le squadre più vicine a noi in classifica. Insomma, per ben proseguire il nostro primo anno in serie B abbiamo tutto il tempo, le occasioni e le qualità: quindi lavoriamo con fiducia e perseveranza. Il principio guida deve essere: fai quel che devi, venga quel che può.

(Qui e qui la cronaca della partita sulla stampa di Alghero).

W65A2887

W65A2993

W65A2882

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *