Risultati del weekend 9-10 dicembre 2017

Ancora un weekend positivo: le due Under 14 e la Under 16 élite continuano a triturare gli avversari di turno, la Under 18 mostra segni di risveglio, e la Seniores cede di misura alla capolista, ma sfodera una prestazione maiuscola.

 

Under 14

Amatori Union Rugby Milano 1 – Rugby Viadana 1970 41-17 (mete 7-3)
Amatori Union Rugby Milano 2 – Rugby Club Codogno 69-31 (mete 11-5)

Qui le foto di entrambe le partite, di Marco Bertossi.

 

Under 16

Amatori Union Rugby Milano – Ghial Rugby Fiumicello 58-7 (mete 10-1)
Il calendario della U16 èlite prevede la partita AU-Fiumicello, confronto già visto durante i barrage. Il clima è diverso, fa freddo, e il ponte di S.Ambrogio è il motivo di alcune assente, in particolare nella mediana. Come in occasione della partita dei barrage i ragazzi AU iniziano subito con notevole intensità. Giochiamo con buona velocità e il sostegno è sempre presente. In fase difensiva l’occupazione e la salita impediscono al Fiumicello di fare gioco. L’aggressività nel fare le “contro ruck” ci permette di recuperare palloni. Il gioco, però, è spesso frenetico, e la confusione impedisce di concretizzare il volume di gioco. Il primo tempo finisce 22-0. Nel secondo tempo le cose non cambiano. Alcune azioni individuali ci permettono di concretizzare di più. A pochi minuti dalla fine siamo sul 58-0. A tempo scaduto, su azione ben organizzata, il Fiumicello fa meta. E’ il segno che i ragazzi bresciani, nonostante il punteggio, non hanno mai mollato. Ora ci prepariamo all’ultima partita del girone d’andata. Domenica AU ospiterà il VII Torinese. Alè AU ! Qui le foto di Max Lazzerini (anche qui, link alternativo per gallerie filtrate da Proxy).

AU 18- Fiumicello 4

AU 18- Fiumicello

AU 18- Fiumicello 2 AU 18- Fiumicello 3

 

Under 18

Rugby Monza – Amatori Union Rugby Milano 29-10 (mete 5-2)
Ragazzi in netto miglioramento: purtroppo il risultato finale è stato influenzato da troppe incertezze nella prima parte della partita.

 

Seniores

Amatori Union Rugby Milano – Monferrato Rugby 20-34   (mete 3-5), qui le foto di Bregani

Il risultato, per una volta, non conta. Perdere contro la capofila del girone poteva essere messo in preventivo, e non deve rappresentare un dramma. Il punto è che il divario in classifica, per sessanta minuti, è sembrato non pesare sulla partita, perché gli alfieri di casa AU hanno aggredito gli ospiti con un ritmo e una determinazione da applausi, quasi fossero loro i leader del campionato. I nostri hanno chiuso il primo tempo in vantaggio con pieno merito, e anche nel secondo tempo – quando i piemontesi hanno spinto sull’acceleratore – i ragazzi in bianco, nero e giallo hanno coraggiosamente risposto colpo su colpo. Solo alla distanza è uscita la maggiore capacità dei nostri avversari di finalizzare le azioni e di concretizzare i propri punti di forza: i nostri possono rimpiangere alcune splendide occasioni perse, ma soprattutto accusare quel gap di esperienza, che già troppe volte abbiamo pagato caro. Sarebbero bastate le due mete sfumate per un niente sulla linea, proprio allo scadere dei due tempi di gioco, per disegnare tutt’altro esito: e per quello che hanno saputo fare in campo, i nostri avrebbero meritato di raggiungere almeno il punto di bonus offensivo di una quarta meta, e magari anche quello difensivo della sconfitta con sette punti o meno di scarto (riconoscendo ai monferrini una superiore solidità complessiva che rende del tutto legittimo il loro successo). Ma si sa, sono gli episodi a decidere le partite, ed è andata così. Però i nostri devono uscire da questo incontro rafforzati nella loro consapevolezza di potersela giocare alla pari con chiunque: già in occasione di precedenti sconfitte “per ingenuità” (Lecco, Lumezzane, Sondrio…) l’esortazione era a guardare non a quanto compariva sul tabellone, ma a quello che sul tabellone mancava, nei termini del potenziale inespresso. Questa volta i ragazzi sono andati oltre: il loro potenziale lo hanno esibito chiaramente, e gli errori – che fanno parte del processo di crescita – non possono sminuire la splendida prestazione che ha infiammato gli spalti del Crespi. Oggi i ragazzi hanno pienamente meritato i calorosi applausi che li hanno accompagnati all’uscita, e queste poche righe vogliono solo rimarcare l’entusiasmo per gli straordinari progressi che, una domenica dopo l’altra, testimoniano di una squadra vitale, forte, e sempre più consapevole dei propri mezzi. Avanti così ragazzi!!

2 thoughts on “Risultati del weekend 9-10 dicembre 2017

  1. tutto vero. domenica ero al campo e, malgrado il gelo, la squadra ha faTto una gran partita. complimenti a tutti. e buon Natale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *