La “fredda” vendetta della U16 e gli altri risultati del weekend 14-15 ottobre 2017

Un vecchio luogo comune sostiene che la vendetta sia un piatto da servirsi freddo: complice il calendario del girone, la nostra U16 non ha lasciato raffreddare nemmeno troppo la sua volontà di rivincita sul CUS Torino, dopo l’immeritata sconfitta nel barrage di due settimane fa, firmando il suo esordio in élite con una splendida vittoria proprio sui piemontesi.

Per il resto, luci e ombre: ancora belle affermazioni nel minirugby e in U14, mentre la U18 e la Seniores di serie B devono ancora trovare il passo giusto.

 

Under 8

Torneo del Miele, Genova:
Amatori Union Rugby Milano – Rugby Seregno 9-0
Amatori Union Rugby Milano – Rugby Varese 6-1
Amatori Union Rugby Milano – Rugby San Mauro 5-0
Girone delle prime:
Amatori Union Rugby Milano – Cus Genova 2-0
Amatori Union Rugby Milano – Settimo Torinese 3-2
Amatori Union Rugby Milano prima classificata nel torneo: complimenti ragazzi, che bella vittoria!

Torneo Del Miele, Genova:
Amatori Union Rugby Milano -SettimoTorinese 8-0
Amatori Union Rugby Milano – Cus Savona 10-0
Amatori Union Rugby Milano – Seregno 2      7-0
Amatori Union Rugby Milano – Cus Genova    3-0
Amatori Union Rugby Milano – Cernusco    3 -1
Finale per il primo e secondo posto:
Amatori Union Rugby Milano – Varese 2-3
Classifica finale: Amatori Union Rugby Milano al secondo posto, bravi!

Qui sotto la cronaca dei nostri inviati, sia a Genova, sia all’altro concentramento ad Ambivere

Cari U10,
Eccoci arrivati al primo appuntamento con i Tornei Nazionali, si va a Genova…
Sveglia presto, partenza all’alba..arriviamo a Genova con un cielo terso, nessuna nuvola in cielo. Ci inerpichiamo a piedi per raggiungere il campo da gioco.
Siamo inseriti nel girone due con Cus Savona, Cus Genova, Seregno, Settimo Torinese e Cernusco.
Alla prima sfida ci troviamo difronte il Settimo Torinese, i ragazzi agli ordini di Stefano Bertocchi iniziano a carburare in modo egregio, partita a senso unico, finisce 8-0 per noi…
Nella seconda partita incontriamo il Cus Savona, i ragazzi ascoltano con attenzione l’omelia arrivare da Stefano (questa è buona per la Prima Comunione e la Cresima per chi dovrà farla…) per nulla intimoriti dalla stazza di alcuni giocatori…gli rifiliamo un bel 10 a 0.
Alla terza partita ecco arrivare il Seregno 2. Stefano inizia a schiacciare sull’acceleratore, impartisce ordini e chi non li esegue a dovere si cambia, finiamo 7 a 0 per noi.
Una pausa un po’ troppo lunga ci sta per rovinare la giornata, con il Cus Genova entriamo in campo un po’ svogliati, la prendiamo sottogamba…ma riusciamo a farla nostra con 3 mete a 0. I ragazzi escono dal campo e hanno un assaggio di che pasta e’ fatto Stefano.
L’ultima partita del girone incontriamo il Cernusco. per me la PARTITA DEL TORNEO.
I ragazzi entrano in campo assatanati, pressione, passaggi, sostegno, pulizia…una partita stupenda che finisce 3 a 1 noi per noi…Siamo in finale!!!!
Andiamo a rifocillarci…con pasta e torta al cioccolato….e attendiamo la finale che ci vede incontrare il Varese…partita rude  molto fisica al limite del corretto…purtroppo la perdiamo per 3 a 2. I ragazzi escono dal campo demoralizzati….alcuni piangono…ma ci pensa Stefano con il suo resoconto del torneo..a riportare il morale alto…andiamo alle premiazioni…salutiamo la nostra U8 che fa suo il torneo….riceviamo la coppa del secondo classificato.
E con molta gioia anche la Coppa Ricchebono per la migliore Società.
Grande giornata per i colori dell’AmatoriUnion. (Marino)

Concentramento Ambivere
Oggi ad Ambivere le condizioni sono risultate ottimali per una giornata di rugby sotto un sole quasi estivo. La giornata ha quindi consentito di raggiungere quello che è il primo obiettivo di questi incontri, cioè tutti i ragazzi si sono divertiti a prescindere dal l’esito delle gare. I ragazzi hanno inoltre potuto conoscersi ancora meglio tra loro, considerando i nuovi innesti e tutti quelli che da poche settimane si confrontano con la nuova categoria. Si è cercato di favorire questo affiatamento, suddividendo le due compagini in funzione della sede di allenamento ed i rispettivi punti di riferimento. Il gioco è uscito solo in maniera frammentata (ruggine di inizio anno), proprio per una convinzione e determinazione non all’unisono in tutte le fasi. Su questo lavoreremo molto, ma i sorrisi e gli abbracci finali sono un solido punto di inizio.
Dal punto di vista pratico i 25 i ragazzi della AU si sono divisi in due squadre. Il torneo prevedeva 2 gironi da 4 e scontro diretto finale tra i testa di serie, primi, secondi e terzi dei due gironi.
Le squadre partecipanti erano 8: 2 AU, 2 Orio, 1 Bergamo, 1 Delebio, 1 Orobic e 1 Black Eagle.
Girone 1 con la AU1 che si è confrontata con Bergamo, Orio 1 e Delebio, mentre nel Girone 2 la AU 2 si è confrontata con Orio 2, Black Eagle e Orobic.
La U2 comincia sottotono, assembramenti sulla palla, azioni solitarie, poca copertura del campo e poco sostegno, forse mancano i riferimenti dei più esperti che sono a Genova.
La prima partita di due tempi da 7 minuti ciascuno è una sonora sconfitta, abbiamo concesso troppo ad una squadra di esperti, la maggior parte delle mete sono state subite lasciando spazi liberi sulle fasce. Contro i Black Eagle ci riprendiamo, giochiamo un pò meglio ma sono superiori e dal pareggio che ha siglato il primo tempo, perdiamo anche questa seconda partita. La terza partita ci vede predominanti, la Orobic aveva solo 4 giocatori giovani e gli altri quatto sono stati prestati dalla AU e la partita si trasforma in un momento ottimale per fare un bel ripasso sulle regole e cercare di dare sostegno, nonostante i ragazzi riescano a trovare i varchi e andare a meta in solitaria. Ci qualifichiamo terzi del girone e incontriamo la AU1. Questa ultima partita è decisamente più combattuta, oltre al fatto che le squadre erano molto equilibrate tra loro, i ragazzi hanno giocato con più impegno. Le mete sono in alternanza una per parte, in vantagigo prima la AU1, poi la AU2 e così per tutti e due i tempi fino a quando la AU1 conquista quella del vantaggio poco prima il fischio finale.
C’è ancora molto da lavorare, ma i ragazzi dopo la prima sonora sconfitta non si sono demoralizzati ma hanno cercato di migliorarsi partita dopo partita.
AU2 – Orio 2                  1-11
Black Eagle – AU2        8-4
Orobic – AU2                 0-12
AU1 – AU2                     8-7
(Fabio e Maurizio)

 

Under 12
Concentramento di Settimo Milanese

Amatori Union 1 vs Cologno 8-3,
Amatori Union 1 vs ASR 4-5,
Amatori Union 1 vs Lyons 11-2
Amatori Union 13° classificata

Amatori Union 2 vs Lyons 2-2,
Amatori Union 2 vs ASR 1-8,
Amatori Union 2 vs Cologno 2-4,
Amatori Union 2 6° classificata

 

Under 14 

Amatori Union Rugby Milano 1 – Bergamo 1      55-7   (mete 9-1)
Amatori Union Rugby Milano 2 – Bergamo 2       26-24   (mete 4-4)

Ancora una doppia vittoria per le nostre squadre: i confronti con le altre società che mettono in campo due squadre per categoria sono interessanti proprio perché danno un’idea adeguata della qualità complessiva del gruppo e della bontà del lavoro svolto. Complimenti a giocatori e staff!

 

Under 16

Amatori Union Rugby Milano – CUS Torino 29 -19  (mete 5-1) :  qui le foto di Max Lazzerini, qui le foto di Francesco Spagnolo

Bellissima dimostrazione di orgoglio, di grinta, di intelligenza tattica. La partita in realtà non sembrava essersi messa bene: all’intervallo eravamo sotto 5-19, quasi a perpetuare il fantasma della sconfitta al barrage, che evidentemente aveva lasciato qualche segno sulla serenità dei nostri ragazzi. Ma al rientro in campo, i nostri sembravano trasformati: che cosa sia scattato nella loro testa non sappiamo, né abbiamo idea di che cosa abbiano detto i coach nei pochi minuti di pausa. Quello che si è visto sul campo, però, è stato impressionante: i ragazzi in bianco, giallo e  nero hanno sfoderato i canini e ribaltato il match, andando a prendersi i cinque punti di una rotonda vittoria con bonus, senza lasciare neppure le briciole agli annichiliti avversari. Grandi!

Qui l’articolo su Rugby Totale

Meta U16

U16 squadra

 

Under 18

Amatori Union Rugby Milano – Rugby Fiumicello 0-40  (mete 0-6)

I nostri soffrono, subiscono la prestanza fisica e il ruvido rugby della squadra bresciana, e non riescono a trovare una strategia di gioco per uscire dal pressing avversario. Manca forse un po’ di fiducia nelle proprie capacità: coraggio ragazzi, il campionato è appena iniziato e avete tutte le carte in regola per giocarvelo alla pari con le altre squadre del girone!

 

Seniores (serie B)

Rugby Lecco – Amatori Union Rugby Milano    17-5  (mete 2-1)

I nostri seniores non riescono a raddrizzare una partita che, dopo un avvio promettente (la prima meta è nostra), si incanala su un binario frustrante. Concediamo troppo facilmente ai padroni di casa due mete (trasformate) nel primo tempo, ulteriormente appesantite dalla realizzazione di un calcio di punizione: commettiamo troppi falli, che consentono ai nostri avversari di alleggerire la pressione  e di giocare lontani dalla loro meta. Nella ripresa la partita si impantana in un braccio di ferro senza esiti sul tabellone, e il nostro forcing manca sempre della lucidità necessaria a finalizzare anche le lunghe fasi di permanenza nei 22 avversari, con una serie di tentativi che sfumano a pochi passi dalla meta solidamente difesa dai lecchesi:  andiamo vicini alla segnatura persino nei dieci minuti di inferiorità numerica per il giallo al nostro tallonatore, a riprova del fatto che abbiamo giocato tutto il match largamente al di sotto delle nostre possibilità. Possibile che sulla convinzione e sulla serenità dei nostri pesino i postumi della pesante sconfitta di Alghero?  Forse si tratta solo di recuperare la consapevolezza delle potenzialità di questo gruppo, per poter affrontare qualsiasi avversario a testa alta e senza farsi invischiare dalla tensione. Forza ragazzi, questa squadra vale molto più della sua classifica attuale, e per sbloccarsi basta ritrovare quella “leggerezza” che consente di giocare divertendosi e dando il meglio, e quello spirito “garibaldino” che ci ha portato in serie B!

 

One thought on “La “fredda” vendetta della U16 e gli altri risultati del weekend 14-15 ottobre 2017

  1. nella partita della U16 i nostri avversari hanno marcato solo una meta e non tre. il resto dei punti li hanno fatti con i piazzati di un ottimo calciatore, ma purtroppo, e dico purtroppo, non sono bastati neache per avere il punto di bonus.

    Paolo

Rispondi a Paolo Ghioni Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *