Risultati del 7-8 ottobre 2017: la U16 in élite!

Weekend intenso: su tutto, spicca la promozione dell’U16 al girone di élite, grande risultato che apre la strada ad un campionato al massimo livello giovanile.

 

U8

Un vero Rugby Fest a Marudo.

Dopo il primo torneo di fine settembre a Sesto, è già tempo di rimettersi in campo per gli U8.
Si va a Marudo in provincia di Lodi per giocare un torneo regionale.
La categoria si presenta in massa, 30 bambini carichi e pronti a giocare e divertirsi ed è proprio quello che succede, complice una bellissima giornata di sole.
Le nostre tre squadre scendono in campo agli ordini dei tre moschettieri: Manuela, Paolo e Francesco. Fin dai primi istanti di gioco, si vede che la voglia di combattere c’è.
Ottimi placcaggi, buoni passaggi e sostegni ai compagni portano le nostre squadre al primo, terzo e quinto posto. Forse è mancata un po’ di pressione sugli avversari che a volte nel gioco a terra recuperavano abilmente il pallone e riuscivano a partire in campo aperto, un punto di miglioramento a nostro vantaggio.
U10

Eccoci al secondo torneo regionale, ci troviamo a Guardamiglio tra il Lodigiano e il Piacentino con altre 4 societa’ e 7 squadre: 30 atleti Amatori Union Milano suddivisi in 3 squadre (A, B, C) molto equilibrate tra loro, un mix tra i due poli e le esperienze di gioco, 1 ASR Milano, 1 Codogno, 1 Cremona, 1 Rugby del Chiese (MN).
Unico girone all’italiana, 6 partite con tempo unico da 9 minuti.
Marino segue la squadra A con Stefano Bertocchi, dopo riscaldamento e le direttive di gioco, iniziano il torneo incontrando il Cremona rugby. Partita semplice condotta dai nostri atleti in maniera tranquilla finiamo vincendo 7-0.
Anche la seconda partita si gioca in scioltezza contro il rugby del Chiese vincendo 6-2. Il livello fino a questa partita e’ abbastanza basso e questo non e’ un bene, i ragazzi perdono la concentrazione giusta c’è anche qualche segnale di indisciplina, ma Stefano con la Sua esperienza, li rimette subito in riga….
Terza partita,la prima degli scontri tra fratelli, incontriamo AU B , Stefano in mezzo al campo a dirigere il gioco, il livello si alza subito, buone giocate da ambo le parti, ancora un po’ troppo singole ma accenniamo a qualche passaggio in.più. Finisce 7-2 per noi….
La quarta partita, è il secondo match tra fratelli, Stefano sempre a dirigere il gioco e a dare consigli per tutte due le squadre..buon livello anche per questa partita..finisce 6-1 sempre per noi.
La quinta partita contro i padroni di casa del Codogno, buona squadra con un paio di pesi medio massimi..i nostri partono un po’ in sordina..siamo sul 1-1 e siamo poco incisivi…Stefano fa subito due richiami come si deve..i ragazzi si svegliano e iniziamo a giocare come si deve…finisce 7-4 per noi….
Ed eccoci al derby di Milano: As Rugby. Si parte lavorando tanto a centrocampo..loro hanno un gioco corale…noi continuiamo con un gioco troppo singolare..e molte volte non rispettiamo le direttive impartite da Stefano…purtroppo perdiamo per 4-2…Per la classifica siamo secondi… Il materiale c’è! Bisogna sgrezzarlo…ma qui i Maestri sanno cosa fare…un po’ più di disciplina non farebbe male…
Au A – Cremona rugby 7-0
Au A – rugby del Chiese 6-2
Au A – Au B 7-2
Au A – Au C 6-1
Au A – Codogno rugby 7-4
Au A- As rugby Milano 2-4

L’Amatoriunion “B” incontra per la prima partita l’ASR Milano, la partita non ha storia troppo superiori sia per tecnica che per fisicità i nostri avversari, il risultato finale è di 8 a 1.
Il secondo incontro ci vede opposti al Cremona i nostri ragazzi si riscattano e vincono 5 a 0, risultato frutto di giocate individuali.
La terza partita incontriamo il Rugby Chiese, squadra molto fisica che ci supera 6 a 1.
Successivamente ci aspettano i due incontri con le altre due squadre Amatoriunion, che ci superano 7 a 2 l’AU “A” e 3 a 1 l’AU “C”.
All’ultimo incontro affrontiamo il Codogno i nostri ragazzi con un gioco molto più corale dei precedenti incontri si impongono per 3 a 1.

La AU C ha giocato molto bene, azioni individuali praticamente inesistenti, ma un buon gioco di squadra.
Unica partita giocata con poco impegno è stata quella con I fratelli della AU1, presa dai nostri ragazzi come una partitella a fine allenamento. Giocata all’ultimo sangue con la ASR, decretata dal direttore di gara con un 4 a 3 per la ASR, dagli spalti tutti pensavano fosse un pareggio 4 a 4, ma il risultato non importa, hanno dimostrato di saper giocare insieme tutti uniti. Le altre partite sono state tutte vinte concedendo poco se non nulla agli avversari.
Codogno – AU C           0-3
AU C – ASR                  3-4
Cremona – AU C          3–9
AU C –  Chiese              5-3
AU A – AU C                 6-1
AU C – AU B                 3-1

Il raggruppamento termina con terzo tempo insieme ai compagni della altre squadre AU.
È bello vedere 30 ragazzi uniti insieme che si stanno conoscendo e stanno costituendo un gruppo solido, pronto ad affrontare le sfide impegnative che ci aspettano. (Marino, Christian, Maurizio)

 

U12

Torneo al Crespi:  le nostre tre squadre rispettivamente prima, seconda e quarta.

Amatori Union 1 – Rugby Parco Sempione     13-2

Rugby Parco Sempione – Rugby Varese    1-15

Amatori Union 1 – Rugby Varese        8-0

Amatori Union 3 – ASD Rugby Milano       4-2

Amatori Union 2 – ASD Rugby Milano     5-2

Amatori Union 2 – Amatori Union 3        5-5

Finale 5°/6° posto Rugby Parco Sempione – ASD Rugby Milano 2 – 8

Finale 3°/4° posto Rugby Varese – Amatori Union 3      9 – 1

Finale 1°/2° posto Amatori Union 1 – Amatori Union 2    6 – 3

Qui le foto

 

U14

Amatori Union Rugby Milano 1 – Rugby San Donato 1     111-0  (mete 17-0)

Amatori Union Rugby Milano 2 – Rugby San Donato 2   76-24  (mete 12-4)

 

U16

Amatori Union Rugby Milano – Rugby Velate 46-7   (mete 7-1).  Qui le foto di Francesco Spagnolo,   qui le foto di Max Lazzerini, qui un articolo su Rugbytotale.

Grandi ragazzi! Da anni aspettavamo il momento di riassaporare l’élite Under 16, e oggi finalmente la scatenata banda di Giorgio e Fabrizio è andata a conquistare con autorevolezza il posto che le spetta. Non avevamo dubbi che i nostri ragazzi avrebbero saputo riprendersi dalla delusione della immeritata sconfitta di Torino, e dimostrato di avere tutte le carte in regola per accedere al livello più alto del rugby giovanile in zona nordovest. Questo va detto, beninteso, senza mancare di rispetto ai tenaci avversari di questo ultimo turno di barrage, che anzi meritano i complimenti per la combattività con cui – soprattutto nel primo tempo – hanno contrastato gli attacchi dei nostri ragazzi. Quando però i nostri si sono scrollati di dosso la tensione inevitabile di una partita da “dentro o fuori”, il match ha preso la piega che ci auguravamo: al di là delle qualità individuali, spesso notevoli, i bianco-giallo-neri hanno mostrato un’organizzazione di gioco già molto progredita, che fa ben sperare per la stagione in élite.

In attesa di conoscere la composizione del girone, facciamo i complimenti ai nostri ragazzi, e un sonoro “in bocca al lupo”: il bello inizia adesso!

W65A5026 corsa

W65A5104 break

 

Seniores

Serie B: Amatori Rugby Alghero – Amatori Union Rugby Milano 38-0 (mete 5-0),  qui le foto (Rugby Alghero)

Campionato UISP: Amatori Union Rugby Milano – Vanzago Rugby Lyons  38 – 17 (mete 6-2)

La seconda giornata del campionato di serie B vede i nostri affrontare la temuta trasferta di Alghero. Ancor prima dell’inizio del campionato era circolata la notizia che la squadra sarda, già tra le migliori della stagione precedente, si è ulteriormente rafforzata per puntare con maggiore decisione alla serie A. La corazzata sarda non ha lasciato spazio ai nostri ragazzi, portandosi in vantaggio già dai primissimi minuti di gara, per poi incrementare il vantaggio nel primo tempo, gestirlo nel secondo, e arricchire il bottino nei minuti finali. Non dobbiamo però demoralizzarci: la sconfitta alla seconda giornata con una delle favorite per la vittoria finale pesa sulla classifica provvisoria, certo, ma non sul potenziale della nostra squadra; e poi due giornate sono solo un assaggio di serie B. Abbiamo davanti un lungo percorso, e ogni partita ci insegnerà qualcosa. Sarà interessante misurare, alla seconda di ritorno, la nostra crescita rispetto ai sardi, a maggior ragione in casa. Nel frattempo, prepariamoci alla trasferta di domenica prossima a Lecco con serenità e con la certezza di poter fare molto bene.

Buona la prima invece per la squadra cadetta, che esordisce nel campionato UISP con una bella e rotonda vittoria sulla squadra di Vanzago. Per chi non lo sapesse, dal momento che fin qui non ne avevamo mai parlato, i numeri dei nostri giocatori seniores sono abbastanza consistenti da alimentare due squadre: fermo restando che la famiglia AU è una sola, e che tutti i nostri ragazzi si allenano insieme, con la consueta condivisione di tempi, spazi ed emozioni, e anche con possibile osmosi tra un gruppo e l’altro. Il secondo gruppo gioca nel campionato UISP, lega amatoriale in cui giocatori con minore esperienza o preparazione fisica possono competere con squadre di pari caratteristiche, anche nella prospettiva di acquisire le competenze per poi fare il salto di categoria. La partecipazione al campionato UISP non significa naturalmente una minore passione per il rugby: ed è esattamente quello che hanno dimostrato i nostri “cadetti”, andando a cogliere una rotonda vittoria in una partita mossa e divertente. Complimenti allora, e avanti così, con l’obiettivo e l’augurio che questa esperienza UISP sia il trampolino per una crescita di tutti i nostri giocatori verso un livello sempre più alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *