Risultati del weekend 25/26 marzo 2017

Under 6

Trofeo Madunina, Arena Civica: le due squadre Amatori Union si piazzano al primo e secondo posto. Complimenti ai nostri giocatori più giovani, che mostrano già di che pasta sono fatti! Ecco la cronaca.

Dopo un bel pic nic pre-torneo svolto nel parco all’ esterno dell’Area Civica per continuare a cementare il gruppo – il rugby è anche questo – si inizia. Le due squadre Under 6 dell’Amatori Union Bianca e Nera, nell’ambito del V trofeo Madunina, perfettamente organizzato dal Rugy Parco Sempione che vedeva impegnate tutte le compagini del rugby milanese, scendono in campo in due diversi giorni che vincono facilmente. La vittoria dei gironi eliminatori fa si che i nostri piccoli atleti giochino un girone finale insieme al Cus Milano. L’Amatori Union Bianca vince il trofeo subendo solo una meta dai fratellini della Amatori Union Nera che si classificano al secondo posto.
I bambini lo staff e i genitori tifosi sanno di avere ancora tanto da lavorare in vista di altri trofei ma si godono la strameritata vittoria aspettando i prossimi impegni. (Marco Volpi)

Arena U6 25marzo2017Arena U6

 

Under 8

L’è rivaaa il Ses Naziun de Milan in ca´ di Dragun del Parc Sempiun.

Sabato 25 ore 14, tempo perfetto, siamo 2 squadre una 2009 e una 2010.
La 2009 e’ seguita da Kaiser Franz, la 2010 da Alberico.  4 gironi da tre squadre, la 2009 incontra una delle miriadi di squadre del Sempione e Cus 2. Catechizzati da Kaiser Franz, partiamo subito bene, partita vivace ma non troppo impegnativa, si vedono buone cose, placcaggio sostegno pressione, risultato pieno 9-0 per noi. Cinque minuti il tempo di bere e fare il punto e rientriamo in campo, il Cus 2 e più ostico, buona squadra affiatata, è una partita bella vivace a tratti ruvida, colpo su colpo si risponde alle mete da ambo le parti, la spuntiamo noi per 5 mete a 4.
Finiamo il girone primi, come al solito le lunghe attese sotto il sole sono snervanti, cerchiamo di tenerli concentrati, ma è dura in campo c’è abbastanza caos, il primo caldo si fa sentire, ci si rinfresca alla fontana, ma fa più male che bene……  Partiamo per la semifinale con il Cus 1 partiamo bene, ma perdiamo un atleta….ricordate la fontana?….i ragazzi non si scoraggiano, ma il Cus è più in palla anche se molto dipende da un giocatore che ci fa vedere le streghe.
Ribattiamo bene ma il distacco sembra incolmabile, l’orgoglio non manca ma non basta e finiamo 6 mete a 4 per il Cus.  Finalina per il 3° e 4° posto: troviamo l’As rugby Milano, la fatica delle due partite tirate si fa sentire e non riusciamo a completare l’opera, finiamo quarti.  I ragazzi hanno fatto cose molto buone, ci sono cose da rivedere e il nostro staff tecnico sa dove lavorare.  Ora ci prepariamo per il Capuzzoni….per fare il meglio possibile.

Per la 2010 tutti i tornei sono esperienza per crescere, certo ogni tanto vincere aiuta ma con il giusto lavoro in allenamento sulla testa dei ragazzi arriveranno anche le vittorie.
Il torneo parte bene con una vittoria sulla terza squadra dei Dragoni, una bella partita dove a farla da padrona sono stati i buoni placcaggi e qualche riciclo. Un 8 a 1 rotondo.  La seconda partita ci vede soccombere con la prima squadra del Cus, non possiamo invocare la stanchezza pur avendo giocato due partite di seguito; si vede la differenza, soprattutto in aggressività e pressione sul portatore di palla; migliori e più efficaci i placcaggi del Cus uniti a qualche nostra amnesia difensiva fanno volgere la partita a favore del Cus.  Entriamo nel giro per il 4° – 8° posto. Sarà il caldo, sarà il calo degli zuccheri o della tensione durante la pausa ma i ragazzi perdono in concentrazione e contro la seconda squadra dei Dragoni e contro l’ASR 1 arrivano due sconfitte e un ottavo posto.  C’è da lavorare….anche sul modo di stare in campo. (Staff U8)

 

Under 10

Al Trofeo Madunina le due nostre squadre si piazzano rispettivamente seconda e settima

 

Under 12

Trofeo Madunina: grandi AU, vinto il torneo!

Au-Sempione 6-0
Au-Asr 1-0
Au-Cus 2-2
AU-Francia tek 1-0
Classifica finale:
1 posto Au
2 posto Francia tek
3 posto Cus
4 posto Asr
5 posto Sempione.

 

Under 14

Amatori Union Rugby Milano 1 – Velate Rugby 1      26-38   (4-6)
Amatori Union Rugby Milano 2 – Velate Rugby 2      56 – 19 (10-3)

Qui le foto scattate al Crespi

Rugby Treviglio 2 – Amatori Union Rugby Milano 3    (rinuncia AU)

 

Under 16

Girone 2: Amatori Union Rugby Milano – Rugby Bergamo           10-15     (2-3)
Girone 5: Rugby Metanopoli – Amatori Union Rugby Milano      6-22  (0-4)

 

Under 18

Rugby Rho – Amatori Union Rugby Milano    20-15  (3-3)

Peccato per una partita che i nostri avrebbero meritato di vincere, per la grinta e l’impegno con cui l’hanno affrontata, ed è sfuggita di mano all’ultimo per un paio di episodi controversi. Ma è inutile recriminare: come ha giustamente sottolineato Mauro a fine gara, dobbiamo imparare ad essere più forti anche degli errori. Qualche fallo di troppo, e qualche scelta tattica non sempre efficace, indicano il versante su cui dobbiamo migliorare: questa osservazione non deve essere intesa come una critica, ma come un obiettivo da perseguire già nelle prossime partite. I nostri ragazzi hanno dimostrato di essersi lasciati alle spalle la svagatezza e la demotivazione, e di aver ritrovato la voglia di lottare e lo spirito di squadra: questa è la notizia che ci rincuora, e pazienza se oggi – senza nulla togliere ai meriti degli avversari – il risultato non è sincero.   Qui le foto

 

Seniores

Amatori Union Rugby Milano – Rugby Varese   24-5  (3-1)   qui le foto

Match da applausi, contro avversari giunti al Crespi con fortissime motivazioni. Oggi per entrambe le squadre c’era un solo risultato utile, e nessuna possibilità di calcoli opportunistici: logico che il match abbia avuto da subito l’intensità di uno spareggio. I nostri hanno gestito con lucidità, determinazione e spirito di sacrificio una partita dura e spigolosa, anche se non scorretta. Alla fine di un primo tempo combattuto ed equilibrato, la svolta: con l’uomo in meno, e sotto pressione sulla linea di meta praticamente per tutta la durata della sanzione, i nostri hanno difeso alla perfezione, negando la meta agli avversari e sgretolando così le loro certezze. Nel secondo tempo AU ha messo il risultato in cassaforte, e pazienza per il punto di bonus non conseguito (ci sarebbe potuto stare). Poche storie: oggi contava vincere, e questo hanno fatto con pieno merito i ragazzi. Grandi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *