13 novembre, torneo AU-Bracco: una splendida giornata di sport

Che spettacolo la spianata verde del Crespi cosparsa di maglie di tutti i colori, con dentro bambini di tutte le taglie! Ecco saltellare allegri grovigli di sovraeccitati puffi Under 6, così piccoli che i calzoncini si sovrappongono ai calzettoni, ecco gli scatti di agilissimi Under 8 con le gambette che turbinano come frullini mentre sgusciano tra grappoli di avversari, ecco le impetuose galoppate e le maschie spinte di certi Under 10 già belli alti e robusti, in cui non è difficile immaginare i piloni e le seconde linee di un prossimo futuro… e tutti a ruzzare sul prato come cuccioli, placcandosi e contendendosi il pallone anche negli intervalli tra gli incontri, perché i bambini che si appassionano al rugby chiaramente amano la lotta, e la durata delle partite non basta a soddisfare la loro esuberanza. Ed ecco la pastasciutta del terzo tempo, le salamelle e la birra per i supporters, il banchetto dell’abbigliamento rugbistico vintage, e un’organizzazione stupefacente, se pensiamo che al Crespi siamo entrati da meno di un mese, e già l’infaticabile Pier è riuscito a mettere in piedi l’equivalente di una clubhouse (metà al coperto e metà sotto i gazebo) coadiuvato da un manipolo di generosi genitori che non esitano mai a rimboccarsi le maniche quando occorre.

Il settimo torneo Bracco, ovvero il primo trofeo Amatori Union, ha riproposto lo spettacolo, sempre emozionante per chi ama lo sport, di centinaia di bambini che sprizzano energia e voglia di divertirsi, di centinaia di famiglie che si godono un’occasione in più per condividere la gioia e il divertimento dei loro piccoli, e di decine di educatori, allenatori, accompagnatori e dirigenti che vedono finalmente realizzato e riconosciuto il senso della loro silenziosa e costante dedizione. E poi i valori, l’amicizia, l’esperienza della crescita, il piacere di stare insieme: tutto questo, e forse altro ancora,  è un torneo di minirugby.

E chi ha i figli rugbisti ormai grandi e grossi, che alle partite di campionato vanno per conto proprio, si ritrova con un misto di nostalgia e di divertimento a ripensare a quelle calzette troppo lunghe sulle gambette magre, a quei grappoli convulsi di bambini avvinghiati, a quei caotici, interminabili ed entusiasmanti primi tornei in cui la sorpresa, la felicità, il mistero dello sport sono entrati nella vita dei loro figli e loro. Fu lì che tutto incominciò. (PD)

 

Under 6

Tante emozioni oggi sul nuovo campo da gioco per il torneo dell’Amatori Union Rugby Milano. Alle 10 il fischio di inizio, e gli U6 scendono in campo emozionati e con tanta voglia di divertirsi. Le due squadre Amatori Union Rugby Milano – AU1 e AU2 – hanno affrontato i loro coetanei del Cernusco 1, Cernusco 2, Sempione 1, Sempione 2, Geas e Orobic, collocandosi alla fine del torneo rispettivamente al 5° e 6° posto. Dopo un inizio un po’ difficoltoso per entrambe le squadre, le partite entrano nel vivo tra placcaggi, passaggi e mete emozionando gli spalti. L’AU1 nel girone A mette a segno complessivamente 5 mete, mentre l’AU2 nel girone B arriva a quota 12 mete. I ragazzi affiati ascoltando i consigli dell’allenatore Paolo e guadagnano ambedue il 3° posto nel proprio girone, affrontando in finale uno scontro in casa per il 5° e 6° posto. Il 1° posto, invece, viene conquistato dai ragazzi della GEAS Sesto San Giovanni. Dopo una premiazione vivida di emozioni, i ragazzi si ritirano stanchi, ma entusiasti, per il loro fantastico Terzo tempo. Torneo gioioso con grande affluenza di bimbi e genitori animato da un clima sereno e armonioso all’insegna del vero sport. (Francesca Anna Sabatini)    Foto qui

 

Under 8

Finalmente dopo 2 mesi di allenamenti, eccoci qui al Crespi vestito a festa con il  suo nuovo manto in erba sintetica,  per il 7° Torneo Bracco e il 1° dell’era AmatoriUnion. Partecipano alla festa i Dragoni del Parco Sempione, Geas Sesto San Giovanni, il Cernusco e Orobic in totale 10 squadre. La nostra under 8 si presenta con 3 squadre miste e 1 squadra scuola rugbytots. I nostri allenatori decidono di mischiare i 2009 con i 2010 per vedere le diverse attitudini a fare squadra , qualcuno intimorito dal primo torneo, qualcuno arrabbiato perchè vorrebbe sempre giocare, ma i nostri atleti appena scendono in campo sono dei leoni, seguono le indicazioni degli allenatori e partecipano alla grande con partite vinte, perse e pareggiate; l’impegno messo porta ad ottimi risultati finali. Un secondo posto per AU2, un quarto posto per AU3 e un quinto posto per AU1. I ragazzi hanno fatto un ottimo torneo facendo vedere i risultati degli sforzi fatti in allenamento. La crescita c’è ed è costante, segno che l’allenamento paga. Un grazie allo staff allenatori che con il loro impegno cercano di insegnare al meglio i valori di questo sport.

Per informazione sui risultati:

AU 1 ( 1 pareggio 1 sconfitta e 2 vittorie) va in finale per il 5°/6° posto e vince per 4 mete a 3 contro il Cernusco

AU 2 ( 1 pareggio 3 vittorie) va in finale per il 1° /2° posto contro il Sesto San Giovanni, subisce una sconfitta per 4 mete a 0

AU 3 ( 1 sconfitta 3 vittorie ) va in finale per il 3° /4°  posto contro il Cernusco 2 e viene sconfitta per 4 mete a 3

Au 4 (  rugbytots 4 sconfitte) non si qualifica per le finali.

Qui le foto

 

Under 10

Grande giornata di rugby al Centro Sportivo Crespi in occasione del 1° Torneo AmatoriUnion. Le tribune, gremite di tifosi fin dalle prime ore della mattina, fanno da splendida cornice alla manifestazione che vede impegnate ben quattro formazioni Amatori Union U10 su un totale di 9 squadre partecipanti. Gli allenatori (Luca, Alessandro e Dario) decidono di schierare le nostre compagini seguendo il criterio dell’esperienza, così in campo scendono AU1 e AU2, composte da atleti con più tornei sulle spalle, AU3 e AU4 comprendenti invece giovani rugbysti esordienti, o quasi. AU1 vince il proprio girone e si qualifica per la finalissima; AU2 arriva seconda nell’altro girone, mentre AU3 e AU4 alternano buone prestazioni ad altre meno efficaci, evidenziando una buona attitudine al gioco d’attacco, meno per quello difensivo. Bellissime entrambe le finali, sia quella per il 1° che quella per il 3° posto. AU1 gioca contro la Geas e sfodera una prestazione sublime, fatta di intensità, aggressività e bel gioco, vincendo meritatamente 3-1. Nella finalina, contro il Cernusco, l’AU2 parte male, sempre sotto nel punteggio, ma non si arrende e con orgoglio riesce a pareggiare (5-5) proprio nell’ultima azione della partita, con grande gioia dei ragazzi che si abbracciano contenti in mezzo al campo. Terzo posto conquistato per differenza mete. Dopo la doccia, e in attesa delle premiazioni, gli atleti vengono invitati a partecipare al tradizionale “terzo tempo” organizzato dalla società, e qualcuno chiede, con lo sguardo preoccupato di chi ha dato tutto: “ma come.. giochiamo ancora?” “No, campione, adesso si mangia, si beve e si fa festa!!”. Forza AU!!!

Per le foto: vai su questa pagina, inserisci come username  foto.amatoriunion@gmail.com    e come password amatoriunion

E alla fine… anche le mamme e i papà in campo!

Già, dopo il torneo minirugby, e dopo abbondanti libagioni e festeggiamenti, tocca agli Old Lovers e alle Lady Lovers.

L’energia messa in campo dalle squadre Old e Ladies mostra indiscutibilmente che non c’è limite di età al piacere di divertirsi insieme, alla passione per lo sport, e alla gioia di ritrovare – magari dopo anni – il gusto di rimettersi in gioco con una simpatica carica di esuberanza e di allegra competizione. Quello che si dispiega sul campo in ogni partita Old o Ladies è rugby tosto, con mischie e placcaggi veri, magari con il fiato un po’ più corto e i riflessi un po’ più appannati rispetto ai figli, ma con lo stesso entusiasmo degli indemoniati pargoli del mattino. E anche qui, grande spirito di squadra, rispetto per gli avversari, e una sana voglia dimettercela tutta, sia pure con un residuo di accortezza nell’evitare il più possibile le entrate da kamikaze, quelle in cui si rischierebbe l’incolumità delle giunture. Grinta e combattività sì, ma con senno, perché poi ci sono pur sempre i bambini da riportare a casa, la cena da preparare, e domani in ufficio… con un po’ di acido lattico in più, ma – chi l’avrebbe mai detto – sentendosi addosso qualche anno di meno.

 

Under 12 a Delebio

La Under 12 era in trasferta a Delebio: qui le foto

3 thoughts on “13 novembre, torneo AU-Bracco: una splendida giornata di sport

  1. Ciao…grazie a tutti ma permettete una osservazione: ho provato ad aprire il link delle foto del torneo di domenica, mi rimandano a dropbox dove devo autenticarmi e permettere alla piattaforma di condividere informazioni sui miei contatti.. o sbaglio qualcosa o così ci rinuncio, peccato….
    Ciao Davide

    1. Si hai ragione Andrea, ho caricato il link che ho ricevuto dall’autore delle foto ma è effettivamente un meccanismo troppo complesso. Vedo se riesce a inviarmi un accesso più semplice.
      Paolo

  2. Ciao, sì speriamo…. anch’io ho un po’ di difficoltà con dropbox.
    Grazie
    Daniela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *